Home Dal Comune

Il Comune si dota del Programma trasparenza

18 aprile 2013 – Il nostro Comune si è dotato, con la delibera commissariale numero 99 del 29 marzo, del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2013-2015. Si tratta di uno strumento che impegna, tra le altre cose, l’amministrazione a facilitare l’accesso a una serie di documenti pubblici che riguardano la vita amministrativa del Comune e che, fino ad oggi, non sempre era semplice ottenere. Tra i punti previsti dal Programma c’è, ad esempio, quello che prevede l’obbligo di pubblicazione degli allegati tecnici agli strumenti urbanistici. Andranno online, anche su un sito dedicato, tutte le informazioni relative agli stipendi e ai premi percepiti dai dirigenti del Comune, i loro curricula, gli incarichi retribuiti e non retribuiti, conferiti ai dipendenti pubblici e a soggetti privati e le retribuzioni di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo.

I primi a commentare con soddisfazione la pubblicazione del Programma sono stati i rappresentanti del Movimento 5 Stelle che, anche nel nostro Comune, di questi temi hanno sempre fatto un loro cavallo di battaglia: “Siamo soddisfatti perché vediamo i primi risultati di una nostra vecchia battaglia, iniziata già durante l’amministrazione Fornaro, alla quale abbiamo sempre rimproverato di non avere mantenuto la promessa elettorale di rendere pubbliche le dichiarazioni dei redditi degli eletti. Ora, sulla base del Testo Unico degli Enti Locali  e della Delibera Commissariale numero 63 del 4 aprile, i titolari di cariche elettive o di governo dovranno depositare una dichiarazione sostitutiva concernente il reddito annuale, beni mobili e immobili posseduti, partecipazioni in società quotate e non, consistenza titoli obbligazionari, titoli di stato, fondi di investimento e altre rendite. Tali dati saranno consultabili da chiunque ne faccia richiesta”.

Il Programma triennale per la trasparenza sarà comunque soggetto, a breve, a una modifica che gli farà recepire anche le ultime disposizioni emanate con la legge 33/2013, che potrebbero rappresentare un ulteriore step in tema di trasparenza amministrativa e facilità di accesso agli atti pubblici. “Il Programma già così come è oggi – commentano dal M5S – porta decisi miglioramenti in tema di trasparenza amministrativa. Ci auguriamo comunque che venga al più presto recepita al suo interno la legge 33/2013, che dovrebbe, almeno così ci auguriamo, eliminare, ad esempio, l’assurda limitazione imposta dalla legge 241/90 che per l’accesso agli atti richiede interessi diretti, concreti e corrispondenti a situazioni giuridicamente tutelate. Prendiamo comunque atto con soddisfazione che, finalmente, la legislazione nazionale si sta muovendo nella giusta direzione. Per concludere, ci auguriamo che passo dopo passo la nostra legislazione in materia di trasparenza si avvicini sempre di più al Freedom of Information Act statunitense”.

Il testo integrale del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2013-2015 è scaricabile dal sito del Comune (clicca qui).

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.