Home Dal Comune

In Comune si firma per i referendum

16 luglio 2012 – Il Comune ha annunciato che presso l’ufficio Elettorale di via Caduti 4 sono disponibili i modelli per la sottoscrizione dei tre referendum sulle indennità dei parlamentari, sul quorum necessario affinché un referendum sia considerato valido e sul finanziamento della politica. Promotore del primo referendum, il cosiddetto “Taglia stipendi parlamentari” è Unione Popolare e la scadenza per la raccolta delle firme è fissata per il prossimo giovedì 26 luglio. Il testo referendario chiede l’abrogazione dell’art. 2 della Legge 31 ottobre 1965, n. 1261. Per maggiori informazioni su questo referendum è possibile consultare la pagina Internet di Unione Popolare (clicca qui). La seconda iniziativa è quella battezzata Quorum Zero e più democrazia ed è, di fatto, una proposta di legge di iniziativa popolare che mira a modificare alcuni articoli della Costituzione e a introdurne di nuovi, con lo scopo di rafforzare gli strumenti di democrazia diretta. Il termine ultimo per la raccolta delle firme è martedì 17 luglio e per maggiori informazioni su questa iniziativa è possibile consultare il sito Internet www.quorumzeropiudemocrazia.it.

Il terzo referendum è anch’esso una proposta di legge di iniziativa popolare e riguarda il finanziamento della politica. L’iniziativa è stata annunciata nella Gazzetta Ufficiale n. 91 del 18.04.2012 e ha per scadenza il 30 settembre 2012. In sostanza i promotori chiedono di modificare il finanziamento pubblico ai partiti, coinvolgendo i cittadini in maniera diretta: la proposta di legge prevede, infatti, che sia il singolo cittadino ad avere la facoltà di finanziare un partito, con una donazione massima di 2.000 euro, che recupererà poi per il 95 per cento come credito d’imposta.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.