Home Dal Comune

Mi lancio nel bilancio: i progetti vincitori

17 novembre 2014 – Mi lancio nel bilancio, il progetto di bilancio partecipativo proposto dal Comune di Arese, ha i suoi tre vincitori, che vedranno la propria proposta finanziata con appositi stanziamenti nel 2015. In totale gli aresini hanno espresso 1.723 voti, e il maggior numero di consensi tra i 29 progetti finalisti è stato ottenuto dalle proposte Progettazione e realizzazione di uno skatepark cittadino (213 voti), Realizzazione di una struttura dedicata al gioco per bambini e ragazzi (136 voti) e Acquisizione della pedana per il corpo libero per il centro sportivo comunale (136 voti). La graduatoria finale delle proposte, suddivise per area tematica, è consultabile sul sito del Comune (clicca qui). I progetto saranno ora inviati ai singoli uffici competenti i quali, nell’approfondire le modalità concrete di realizzazione delle proposte, anche con la collaborazione dei proponenti stessi, stimeranno le risorse economiche necessarie per la loro attuazione e le inseriranno conseguentemente nei capitoli del bilancio di previsione 2015, fino a esaurimento delle risorse stanziate per ciascuna area tematica. Il che significa che, qualora il progetto vincitore in una determinata area non necessitasse dell’intero budget stanziato, la quota residua potrebbe utilizzata per finanziare anche la proposta che lo segue in graduatoria, fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Ma anche chi non avesse ricevuto un numero di voti tali da portare il proprio progetto ai primi posti delle liste, potrebbe comunque in futuro vedere realizzato quanto proposto: ”Tutte le 109 proposte – conferma il sindaco Michela Palestra – sono entrate nel patrimonio del Comune e saranno prese in considerazione nel momento in cui si deciderà di intervenire su uno specifico servizio o una determinata area di intervento. Il Comune può dirsi arricchito da questo lavoro di raccolta e stimolo, perché le idee e le proposte pervenute sono valide, innovative, importanti perché provengono da chi vive il territorio quotidianamente”. Il bilancio di previsione 2015 sarà indicativamente posto all’approvazione del consiglio comunale nel mese di marzo 2015. Dopo l’approvazione del bilancio comunale, sarà possibile per l’amministrazione avviare la realizzazione concreta delle proposte che vi saranno inserite. Anche i cittadini proponenti potranno divenire parte attiva deo processo, in quanto saranno, dove possibile, coinvolti in prima persona e potranno conoscere norme e regolamenti a cui il Comune deve adeguarsi, seguire l’iter dei lavori amministrativi e tecnici, procedere di passo in passo l’implementazione della proposta fino alla sua conclusione.

Soddisfatta del risultato di partecipazione ottenuto Eleonora Gonnella, l’assessore alla Partecipazione nella cui sfera di competenza ricadeva questo progetto: “Ringrazio – commenta Gonnella – tutti coloro che ci hanno permesso di raggiungere questo importante risultato. Credo che il principale elemento di novità finora sia aver dato la possibilità a tutti di avanzare idee, proposte e come ricaduta positiva del lavoro ci sia l’aver messo in contatto cittadini e associazioni che avevano pensato a idee similari e che si sono quindi trovati a collaborare per armonizzare le proposte. Il nostro è un progetto ‘sperimentale’, il primo di questo genere per il nostro Comune, ed è stato realizzato quasi a ‘costo zero, visto he le uniche spese riguardano la realizzazione di manifesti e volantini. Sicuramente è emersa anche qualche criticità. C’è da parte nostra l’impegno a mettere in campo azioni correttive per una futura edizione, perché l’esperienza del bilancio partecipativo è uno strumento di democrazia partecipativa in cui crediamo molto e che quindi è da ripetere. Con Mi lancio nel bilancio, che ricordo è un progetto approvato all’unanimità in consiglio comunale lo scorso marzo, l’amministrazione ha dato ai cittadini la possibilità di scegliere ‘come spendere’ 250 mila euro del bilancio comunale, aprendo un dialogo importante con la parte civile. Ringrazio ancora una volta tutti i cittadini che hanno colto questa opportunità e che si sono ‘lanciati’ in questa nuova esperienza”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese