Home Dal Comune

Nel 2014 “sperimentazioni” di bilancio

09 ottobre 2013 – Il Comune di Arese ha inoltrato richiesta al Ministero dell’Economia e delle Finanze di essere ammesso alla sperimentazione per l’armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio degli enti locali e dei loro organismi. La sperimentazione mira a raggiungere quanto determinato dall’articolo 36 del decreto legislativo 23 giugno 2011 n. 118, successivamente modificato dall’articolo 9, del DL 31 agosto 2013 n. 102, che prevede l’obbligo per le Regioni e gli Enti Locali di adottare sistemi di contabilità omogenei, in maniera tale che si possano garantire a livello centrale rilevazioni unitarie dei dati gestionali, sia sotto il profilo finanziario che sotto quello economico-patrimoniale. La sperimentazione in realtà è partita nel 2012 e si sarebbe dovuta svolgere su un arco temporale di tre anni, ma il DL 102 ha offerto agli enti che ne faranno richiesta la possibilità di prendervi parte anche solo per il 2014, oltre a una dilazione al 2015 del termine entro il quale tutti gli enti dovranno recepire il DL 118.

Il protocollo prevede che alla sperimentazione partecipino almeno due enti strumentali del comune che lo attua, uno in contabilità finanziaria e uno in contabilità economico-patrimoniale. Il nostro Comune derogherà però a questa regola, in quanto dispone di un solo ente strumentale in contabilità economico-patrimoniale, che è l’Azienda Speciale Gallazzi-Vismara. Al di la dell’interesse che può avere il parteciparvi, da questa sperimentazione il nostro Comune ricaverà però anche dei benefici concreti. Il DL 102, infatti, prevede che i Comuni che aderiranno all’iniziativa potranno beneficiare di una riduzione del saldo obiettivo del patto di stabilità interno e di un incremento del limite alla spesa di personale previsto dall’articolo 76 del DL 112/2008.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese