Home Dal Comune

Secondo bando a favore delle startup

17 giugno 2015 – L’amministrazione ha annunciato l’apertura di un nuovo bando per il sostegno di nuove attività e subingressi in attività di somministrazione di alimenti e bevande, in particolare giovanili o femminili, sul territorio comunale. Il bando è in tutto e per tutto simile a quello pubblicato nello scorso mese di marzo e destinato alle nuove aperture di attività commerciali e artigianali. Identica anche la somma stanziata, che è pari a 50 mila euro. Dal punto di vista pratico coloro che vinceranno il bando riceveranno un contributo a fondo perduto per il 50 per cento delle spese sostenute per l’apertura, sino a un massimo di 10 mila euro erogati a singola attività. Tra le spese finanziabili ci sono quelle notarili, quelle di acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi, quote di franchising e via dicendo. Le richieste di contributo dovranno pervenire all’ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12.00 del prossimo 11 agosto.

“Le risorse stanziate nel bando – commenta l’assessore al Commercio, Giuseppe Augurusa – ammontano a 50 mila euro, somma interamente finanziata dal Comune a fondo perduto, ma a fronte di progetti valutabili. Si tratta della seconda iniziativa con le medesime caratteristiche di quella del marzo scorso per il commercio stanziale, intrapresa al fine di sostenere le nuove attività imprenditoriali del settore, a cui seguirà il necessario sostegno all’impresa già operante sul nostro territorio. Questo bando, infatti, mira a dare una spinta, attraverso dei finanziamenti, all’apertura di nuove attività e subingressi in attività di somministrazione di alimenti e bevande, con particolare attenzione a quelle giovanili o femminili, sul nostro territorio”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese