Home Dal Comune

Uno sportello per il sostegno alle fragilità

19 febbraio 2015 – Il Comune rende noto che, nell’ambito dei servizi alla persona, è stato attivato un nuovo servizio per il territorio del rhodense: si tratta dello Sportello AdS, che ha lo scopo di orientare e supportare i cittadini che si avvicinano all’istituto dell’Amministratore di Sostegno. “Servizi pubblici e privati – spiegano dal Comune – da tempo hanno posto particolare riguardo alle modifiche normative che, in tema di protezione giuridica delle fragilità, hanno dato avvio a un sistema promozionale della persona attraverso l’istituto dell’Amministratore di Sostegno (AdS), nato per rappresentare e sostituire la persona che, per effetto di un’infermità o di una menomazione fisica o psichica, si trova nell’impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi. In tale contesto il territorio stesso è chiamato a conoscere e diffondere una corretta e ponderata cultura dell’amministrazione di sostegno, anche attraverso l’attivazione di sportelli di prossimità a supporto del nuovo sistema di protezione giuridica. Sportelli chiamati al duplice compito di orientare e supportare coloro che, a vario titolo, si avvicinano all’istituto dell’amministrazione di sostegno”.

Ed è partendo da questi presupposti che Sercop, per volontà del tavolo politico dei Comuni del rhodense, ha aperto lo Sportello AdS, il cui scopo è quello di offrire supporto tecnico agli amministratori di sostegno, a coloro che offrono la propria disponibilità ad assumere tale incarico, alle persone fragili e alle loro famiglie e agli operatori dei servizi sociali dei Comuni. “Riteniamo – commenta l’assessore ai Servizi sociali, Barbara Scifo (nella foto) –  che questo servizio rappresenti un ulteriore importante tassello all’interno dell’offerta di servizi del rhodense a sostegno delle persone fragili e soprattutto di chi se ne deve o desidera farsene carico. È importante infatti che si promuova una corretta cultura e applicazione di questo istituto molto utile per garantire al cittadino una migliore qualità di vita ed evitare il ricorso a forme improprie di interdizione e alienazione dei diritti sociali”. Lo Sportello AdS, di cui è referente Guendalina Scozzafava, si trova a Rho, in via dei Cornaggia 33, e riceve su appuntamento (telefono 02-93207399) ogni mercoledì dalle 15,00 alle 18,30.

Sempre in tema di amministrazione di sostegno, c’è da segnalare che la cooperativa Nazaret di Arese, in collaborazione con l’associazione Oltre Noi la Vita, ha organizzato un ciclo di serate di approfondimento per volontari e famigliari intorno agli aspetti giuridici, relazionali e connessi all’intero progetto di vita del beneficiario della misura di protezione giuridica. Il prossimo incontro si terrà venerdì 20 febbraio alle 21,00 presso la biblioteca comunale. Per maggiori informazioni è possibile contattare Nazaret all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese