Home Eventi

Ad Arese Giulio Cavalli, scrittore sotto scorta

28 aprile 2011 – Il prossimo mercoledì 4 maggio alle ore 21,00 sarà ospite all’Auditorium Aldo Moro di via Varzi Giulio Cavalli, consigliere regionale della Lombardia nonché scrittore, attore e regista, che presenterà il suo libro “Nomi, cognomi e infami”. Cavalli non è un artista come tanti visto che, a causa del suo lavoro “Do ut Des”, uno spettacolo teatrale su riti e conviti della mafia, vive da due anni sotto scorta. L’ultimo lavoro teatrale di Cavalli è “Nomi, cognomi e infami” i cui monologhi sono raccolti nel libro che presenterà il prossimo mercoledì ad Arese. E “Nomi, cognomi e infami” è proprio la storia, raccontata sotto forma di un diario impersonale, di un attore di teatro che vive sotto scorta da due anni.

Il libro farà percorrere al lettore un viaggio nel tempo e nello spazio,  accompagnandolo dall’attentato di via D’Amelio al sorriso di Bruno Caccia, dalle parole di Pippo Fava all’omicidio di don Peppe Diana passando attraverso il coraggio di Peppino Impastato, Rosario Crocetta e i ragazzi di Addiopizzo, fino a svelare la presenza della mafia al nord che l’autore è stato tra i primi a denunciare. “Nomi, cognomi e infami” è anche una storia corale dedicata alle seicentosettanta persone che in Italia vivono sotto la tutela delle forze dell’ordine.Al termine della serata gli spettatori avranno modo di assistere a un’esposizione di prodotti delle cooperative Libera Terra realizzati sui terreni confiscati alla mafia.

Per maggiori informazioni su Giulio Cavalli è possibile consultare il sito Internet www.giuliocavalli.net.