Home Eventi

Celebrazioni 25 aprile: No Chiodi? Si Anpi!

23 aprile 2013 – Quella dello scorso anno fu una celebrazione del 25 aprile carica di tensioni e di polemiche, per la scelta dell’allora commissario prefettizio Emilio Chiodi di non ammettere l’Anpi al programma ufficiale della cerimonia, adducendo la curiosa motivazione di dovere rispettare la par condicio in campagna elettorale (leggi qui). Da allora è passato un anno e non è cambiato molto, è caduta un’altra giunta, a fine maggio si tornerà a votare e ad Arese c’è ancora un commissario. Fortunatamente è però cambiato il commissario, che oggi è Anna Pavone, che ha dimostrato di possedere una maggiore sensibilità e una maggiore attenzione istituzionale rispetto a quelle palesate dal suo predecessore, che era stato in grado di trasformare una festa nazionale in una giornata di contestazioni. Per che ragione poi, non lo si è mai capito. L’Anpi, dopo un anno di purgatorio, tornerà quindi a presenziare alle celebrazioni, con un suo rappresentante che interverrà dal palco con il commissario Pavone.

Il programma della cerimonia si aprirà alle ore 9,30 con la messa con benedizione delle corone presso la parrocchia dei Santi Pietro e Paolo. Alle ore 10,20 è previsto l’omaggio ai Caduti presso il cimitero del capoluogo mentre alle 10,30 la stessa cerimonia si svolgerà a quello di Valera. Alle ore 10,45 ci sarà l’alzabandiera con la deposizione della corona ai piedi del Monumento dei Caduti, alla quale faranno seguito gli interventi del rappresentante del Comitato Provinciale ANPI di Milano e del commissario prefettizio Anna Pavone. Tutti i momenti della cerimonia saranno accompagnati dalla Filarmonica Giuseppe Verdi.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.