Home Eventi

Dottrina sociale e la comunità politica

26 febbraio 2015 – Come ogni primo lunedì del mese, tornano il prossimo 2 marzo, alle ore 21,00 presso la chiesa Maria Aiuto dei Cristiani, gli appuntamenti con il Gruppo Dottrina Sociale della Chiesa. Nella serata proseguiranno e si concluderanno le riflessioni, già affrontate a inizio febbraio sulla comunità politica. Il Gruppo discuterà quindi tre paragrafi del capitolo ottavo del compendio: il 399 che parla del diritto all’obiezione di coscienza, dove di afferma che il cittadino non è obbligato in coscienza a seguire le prescrizioni delle autorità civili se sono contrarie alle esigenze dell’ordine morale, ai diritti fondamentali delle persone o agli insegnamenti del vangelo; il 400, ovvero il diritto di resistere all’autorità qualora questa violi gravemente e ripetutamente i principi del diritto naturale e il 401, sull’esercizio della resistenza all’oppressione del potere politico, che non ricorrerà legittimamente alle armi, salvo quando sussistano tutte insieme gravi, importanti e ripetute condizioni.

“Come sempre – dicono dal gruppo — l’ingresso è libero e senza formalità. Rivolgiamo un caloroso invito di partecipazione a tutte le persone che vogliano riflettere sui principi morali che devono animare tutti noi, ma soprattutto chi desidera cimentarsi nella politica con spirito di dedizione e servizio al popolo, il tutto a tacere a chi già si occupa di cosa pubblica, essendo questa l’ultima occasione in cui verranno posti all’attenzione dei presenti i temi riguardanti la comunità politica. Consideriamo indispensabili e degne di attenzione le opinioni di ognuno che, come d’abitudine, non ingenereranno dibattiti o contrapposizioni”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese