Home Eventi

Forum, una serata per comprendere Expo

11 marzo 2015 – A poche settimane all’apertura di Expo 2015 il Forum organizza, per il prossimo martedì 17 marzo alle ore 21,00 presso l’auditorium Aldo Moro, una serata sulla manifestazione. “Cos’è – premette il Forum – Expo 2015? A poche settimane dall’inizio dell’evento sembra che siano ancora pochi coloro che sanno rispondere con precisione a questa domanda. Per questo motivo abbiamo pensato di organizzare un incontro rivolto a tutta la cittadinanza, dal titolo ‘Capire e vivere Expo’, per conoscere più da vicino quell’evento globale, che per durata e partecipazione non ha uguali neppure tra i grandi eventi sportivi internazionali, e per interrogarsi sulle implicazioni sociali e ambientali che il grande tema proposto da Expo 2015, Nutrire il pianeta, energia per la vita, pone”.

Ospiti dell’evento del Forum saranno quattro relatori che sono direttamente coinvolti nell’organizzazione di Expo 2015 e tra le voci più significative nel contesto italiano sui temi della sostenibilità, degli stili alimentari, del diritto al cibo e della tutela della terra. Il compito di spiegare cos’è Expo in pochi e semplici punti, è affidato a Giacomo Biraghi, Digital and media Pr Expo Milano 2015, oltre che coordinatore dei tavoli tematici Expo 2015 per la Camera di Commercio di Milano. Expo 2015 non si limiterà però solo all’esposizione, ma è destinata a coinvolgere tutta la città, con l’iniziativa “Expo in Città”, ovvero più di 7 mila (a oggi) eventi di ogni genere, che animeranno l’area metropolitana durante il semestre maggio-ottobre 2015. Del progetto “Expo in città”, il primo palinsesto di eventi interamente costruito in crowdsourcing, promosso dal Comune di Milano e da Camera di Commercio di Milano, parlerà direttamente l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno.

“La seconda parte della serata – spiegano dal Forum – si concentrerà, invece, sulle sfide culturali, sociali e ambientali poste da Expo per il futuro dell’umanità e della terra. Perché Expo non sarà solo una piattaforma di padiglioni o strutture, ma anche di contenuti e di impegni, dove ciascuno può mettersi in gioco, per lasciare un’eredità politica e culturale per il futuro di tutti. In questo senso, i problemi aperti della disuguaglianza nell’accesso alle fonti di cibo e la promozione di corretti stili di vita che rendano possibile una vera lotta alla fame sono i temi che porterà alla nostra attenzione Luciano Gualzetti, vicedirettore di Caritas Ambrosiana e vicecommissario per il Padiglione della Santa Sede”. Seguirà poi l’intervento di Lorenzo Berlendis, vicepresidente Slow Food Italia, con delega Expo 2015, che spiegherà in che modo Slow Food interpreta la sua partecipazione a Expo, a partire dai valori che da sempre promuove, quali la tutela della biodiversità, la protezione dell’ambiente e il rispetto delle culture e delle tradizioni locali. La serata sarà, infine, chiusa dal sindaco Michela Palestra, che interverrà anche anche nel suo ruolo di consigliere di Città Metropolitana con deleghe ai Servizi di rete ai Comuni per i sistemi turistico culturali e bibliotecari.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese