Home Eventi

I Barabba’s Clown replicano “Mammazzo!”

06 gennaio 2012 – Proseguono fino a domenica le repliche dello spettacolo “Mammazzo!”, realizzato da I Barabba’s Clowns. Lo spettacolo, la cui è regia curata da Ferruccio Cainero, è diviso in tre parti. Nella prima, che dà il titolo all’intero spettacolo, i tre giovani attori (Diego Bognani, Francesco Giuggioli e Giacomo Crespi) interpretano il clown come una moderna maschera della commedia dell’arte. Le figure sono stilizzate, i gesti e le espressioni mai abituali e quotidiane, ma sempre “altre”, diverse, inusuali. Il gioco delle parti è scandito da un ritmo preciso, che richiede un grande affiatamento tra i tre interpreti. Tutto procede come in uno di quegli orologi delle camere delle meraviglie che tanto incantavano il pubblico aristocratico del ‘600 e del ‘700, i secoli appunto della commedia dell’arte, e nello stesso tempo come in un moderno cartone animato.

In “Flamenco” invece, seconda parte dello spettacolo, l’August resta solo in scena. I tempi si dilatano a piacimento dell’artista nel suo gioco di intesa con il pubblico. Con l’August riscopriamo il piacere della lentezza e il gusto per il particolare. Gli ci vorranno dieci buoni minuti per riuscire a prendere in mano la chitarra e suonare un accordo, ma quante cose accadranno in quei meravigliosi dieci minuti… Ne “La zuppa di piselli”, che è l’ultima parte dello spettacolo, una breve farsa tradizionale viene reinterpretata con tecniche che spaziano dalla pantomima al teatro di cabaret, fino alla cultura del fumetto e del cartone animato.

Nell’arco di sessanta minuti i tre giovani attori ripercorrono le tappe fondamentali dello sviluppo della figura del clown, e con loro il pubblico. Proprio per questa caratteristica di piccola antologia di stili, lo spettacolo – oltre che essere fresco e divertente – ha sicuramente un interessante valore pedagogico e informativo, che lo rende molto adatto per un pubblico di giovani interessati alla figura del clown. Dedicato alla memoria di Don Vittorio Chiari, lo spettacolo si tiene presso la Sala Peppino Lodigiani del Centro Salesiano San Domenico Savio in via Della Torre 2. I prossimi appuntamenti sono sabato 7 gennaio alle 21 e domenica 8 gennaio alle 17. Quest’ultimo evento sarà preceduto da una breve tombolata. L’ingresso è libero, ma l’invito è quello di lasciare un’offerta per il “Fondo don Vittorio”, che è stato istituito con lo scopo di proporre anche in futuro iniziative culturali.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.