Home Eventi

Il CGA studia la città a misura di bambino

06 febbraio 2013 – Il Comitato Genitori ha organizzato per il prossimo martedì 12 febbraio alle ore 20,45 presso la sala di rappresentanza della scuola Europa Unita di via Varzi un incontro battezzato “La città dei bambini”. Lo scopo della serata promossa è quello di illustrare una nuova filosofia di governo della città, e di provare a pensare ad alcune innovazioni per Arese, soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative, dove l’auspici è che qualche forza politica decida di sostenerle. L’intenzione del Comitato Genitori è quella di avviare un gruppo di lavoro, che possa elaborare alcuni punti fondamentali, per restituire ai ragazzi la possibilità di muoversi in autonomia e sicurezza, garantendo loro l’indipendenza che li farà crescere forti e fiduciosi in loro stessi.

“La Città dei bambini – spiegano dal Cga – è un progetto di lunga visione e, per certi versi, rivoluzionario, che vuole mettere al centro delle valutazioni amministrative e politiche la dimensione del bambino, spostando il baricentro che oggi influenza gli orientamenti dei Comuni. Lo spunto di riflessione ci viene dato dall’esperienza del Comune di Fano, dove, a partire dal 1991, è stato accolto il progetto elaborato da Francesco Tonucci, pedagogista del Cnr, che promuove la bontà della città a misura di bambino, modello che offre immediatamente tutela anche ad anziani, disabili, fasce deboli e, ovviamente, agli adulti”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.