Home Eventi

Il grande Jazz raddoppia con un appuntamento autunnale

11 ottobre 2018 – Gli appuntamenti col jazz nella nostra città raddoppiano. In virtù del notevole successo del ciclo estivo de “La piazza in Jazz”, l’amministrazione ha deciso di affiancare a questo ormai tradizionale appuntamento una nuova data, quella di “Autunno in Jazz”, che avrà come cornice il Centro Civico. “Negli anni – commenta il sindaco, Michela Palestra – il nostro Comune ha allargato i propri orizzonti fino a raggiungere eccellenze e personalità di spicco del panorama musicale, che qui trovano sempre un pubblico entusiasta e partecipe. Sarà una nuova occasione per i nostri cittadini di trascorre una serata piacevole a due passi da casa”.

L’appuntamento che “Autunno in Jazz” è per il prossimo mercoledì 17 ottobre, alle ore 21.00, quando al Centro Civico si esibirà Francesco Bearzatti, protagonista del jazz internazionale, che insieme al giovane Federico Casagrande, presenterà il nuovo progetto dal titolo “Lost Songs” da poco pubblicato in Cd dalla Cam Jazz. La data di Arese fa parte di un tour promozionale nei maggiori club italiani. Il duo, infatti, la sera prima suonerà alla Cantina Bentivoglio di Bologna, uno dei club di riferimento italiani.

“Ancora due straordinari musicisti jazz – presenta l’evento l’assessore alla Cultura, Giuseppe Augurusa – incrociano la nostra strada delle emozioni. Dopo il tradizionale festival estivo di piazza con gli inarrivabili nomi internazionali e l’esuberanza della big band dai timbri alla Count Basie nella prestigiosa Villa Ricotti di fine estate, una duo strumentale inedito per la musica swing ci accompagna prepotentemente nel tratto autunnale della nostra programmazione culturale. Una serata che si annuncia affascinante”.

Francesco Bearzatti, sassofonista, clarinettista e compositore, è un artista versatile, sessionman prezioso e leader di alcuni dei gruppi europei più innovativi degli ultimi anni. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti quello nel 2011 dall’Acadèmie du Jazz Francaise come miglior musicista Europeo. Parlando di questa sua nuova avventura musicale dice: “Amo suonare in duo, mi piace entrare in sintonia totale col partner musicale del momento, cercando di sviscerare il presente unico ed irripetibile. Questa piccola formazione è nata per poter suonare composizioni che raccontano momenti più intimi della mia vita. Incontri, innamoramenti, abbandoni, fughe, viaggi, fantasie, delusioni, malinconie. Per fare ciò ho voluto al mio fianco Federico Casagrande, un musicista dal talento immenso, dallo stile molto personale, capace di volare alto e lontano come solo i grandi artisti sanno fare”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese