Home Eventi

Il programma Uniter per il mese di dicembre

29 novembre 2012 – L’Uniter, l’università aresina della terza età, ha reso note quelle che saranno le conferenze in programma per il mese di dicembre. Oltre a ciò, ha anche comunicato che ai 90 corsi già programmati, ne sono stati aggiunti altri due per cercare di soddisfare le tante richieste relative all’attività fisica: quelli di ginnastica antalgica e di stretching. I viaggi del mese, invece, sono stati dedicati a importanti mostre presenti nel Veneto in questo periodo: “Raffaello verso Picasso” a Vicenza e “Il Tiziano mai visto” a Venezia. La fervente attività teatrale e musicale ha completato come di consueto il programma dell’Associazione. Le conferenze di dicembre si terranno sempre all’auditorium di Arese, e sempre alle ore 15. Avranno inizio giovedì 6 con “Cinema sovietico: anche il montaggio può essere rivoluzionario” in cui Filippo Trasatti parlerà del cinema sovietico d’avanguardia. In Urss, dalla Rivoluzione d’ottobre per oltre un decennio, in una società ancora nel complesso arretrata rispetto agli altri paesi europei, si sperimentò ciò che in altri movimenti d’avanguardia era stata una mera dichiarazione d’intenti: il lavoro dell’arte cercava di mantenere unite creatività e sovversione, rivoluzione formale ed educazione delle masse. Il cinema sperimentale fu l’arte rivoluzionaria per eccellenza e il montaggio il suo metodo. Il suo protagonista incontrastato fu Ejzenstejn (il regista della famosa Corazzata Potëmkin). Filippo Trasatti è docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico di Mazzo di Rho e ricercatore universitario.

Giovedì 13 dicembre sarà la volta della conferenza-spettacolo “Canzone napoletana e canzone italiana fra tradizione e innovazione”, di cui Maria Grazia Vacalopulo sarà regista e cantante insieme al Coro Uniter “Vittorio Tosto”. Curerà i costumi Silvia Mercoli. Lo spettacolo sarà incentrato sulla nascita ed evoluzione della canzone napoletana e sulla nascita della canzone in lingua italiana. Maria Grazia Vacalopulo ha studiato musica leggera e ha fatto parte di alcuni cori di musica da camera. Impegnata nelle attività educative scolastiche sui diritti umani in collaborazione con la Circoscrizione Regionale di Amnesty International, è anche appassionata cultrice di ricerche storiche sulla canzone. L’ultimo incontro del 2012 si svolgerà il 20 dicembre con l’importante appuntamento dell’Assemblea dei Soci  Uniter, che sarà anche l’occasione anche per il brindisi e gli auguri di Natale, con la presenza di alcuni cantanti, allievi di Eleonora Mosca, che si esibiranno con un recital dal titolo “Canzoni per un nuovo mondo”.

Servizio di Patrick Evi

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.