Home Eventi

Il Teatro in città debutta con Pirandello

24 febbraio 2014 – Nell’ambito della rassegna Teatro in Città, il prossimo venerdì 28 febbraio andrà in scena, alle ore 21,00 presso l’auditorium Aldo Moro, la commedia in due atti Il berretto a sognagli di Luigi Pirandello, interpretata dalla Compagnia Teatrale Aresina e diretta da Luigi Farioli. Scritta nel 1918 la commedia, dopo alcune rappresentazioni in dialetto siciliano, debuttò in lingua italiana nel 1928 a opera dell’autore e di Marta Abba. Il berretto a sognagli, come accade spesso con i lavori di Pirandello, è tratta da due sue novelle: La verità e Certi obblighi. Il berretto a sonagli è il berretto del buffone, il copricapo della vergogna ostentato davanti a tutti. La storia si svolge in un salotto borghese della Sicilia agli inizi del ‘900. Beatrice (Claudia Ferrara), moglie del cavalier Fiorica, è rosa dalla gelosia  dopo aver appreso che il marito la tradisce con la moglie di Ciampa (Ettore Cibelli), segretario e scrivano a loro servizio. Disposta ad arrivare fino allo scandalo, pur di avere riconosciuta la sua ragione di moglie, architetta un piano per cogliere i due amanti in flagrante e rendere così pubblico il tradimento.

Quello di venerdì prossimo sarà il primo di cinque appuntamenti con il Teatro in Città, che ci terrà compagnia fino a fine maggio con cadenza mensile. L’ingresso in auditorium è libero.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.