Home Eventi

In biblioteca si parla di Papilloma Virus

20 febbraio 2013 – Associazione Donne in Rete onlus e Comitato Genitori hanno organizzato per il prossimo venerdì 22 febbraio, alle ore 20,30 presso la biblioteca, un incontro nel quale si parlerà di una malattia esclusivamente femminile, il papilloma virus, che ogni anno si stima provochi circa 3.500 decessi in Italia e sia responsabile del 70 per cento dei tumori cervicali. Per prevenirne l’insorgere e lo sviluppo di questa patologia, Regione Lombardia ha introdotto la vaccinazione antiHPV (Human Papilloma Virus), che può essere effettuata presso ambulatori specialistici di strutture accreditate, a partire dai 12 anni e, in base a un accordo tra la stessa Regione e le aziende farmaceutiche, a prezzo agevolato. Per le donne dai 25 ai 64 anni, contestualmente alla vaccinazione viene effettuato anche il pap-test.

“Mentre l’efficacia di alcune cure provoca dubbi in merito alle possibili ripercussioni sulla fertilità femminile – spiegano dall’associazione Donne in rete – la vaccinazione in Lombardia resta insufficientemente diffusa. Da una ricognizione disposta dalla consigliera regionale Sara Valmaggi, componente della commissione Sanità e Assistenza del Pirellone e vicepresidente del Consiglio regionale lombardo, è emerso che soltanto il 71 per cento delle ragazze nate nel 1997 aveva effettuato la vaccinazione non appena raggiunta l’età minima utile per sottoporvisi.

Alla serata in biblioteca interverranno, oltre alla stessa Sara Valmaggi, la dottoressa Chiara Mameli, della clinica Pediatrica Azienda ospedaliera Luigi Sacco di Milano, Rosaria Iardino, membro del comitato etico dell’Istituto superiore di Sanità e Camilla Johannesen, presidente del Comitato Genitori Arese. Per maggiori informazioni è possibile scrivere a [email protected] o collegarsi al sito Internet dell’associazione (clicca qui).

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese