Home Eventi

In cento in piscina per ricordare Ada

16 febbraio 2011 – Domenica 13 febbraio si è tenuto il trofeo “Ada Pomodoro”, la tradizionale manifestazione natatoria aresina che, giunta alla sua tredicesima edizione, è dedicata alla memoria di Ada, una giovane promessa del nuoto aresino prematuramente scomparsa. Per la prima volta il trofeo non è stato disputato nella sue sede storica, la piscina del Centro Sportivo Comunale Davide Ancilotto, ma presso la piscina dello Sporting, gentilmente messa a disposizione dalla direzione dell’impianto. La gara, organizzata da Marco Rebuffi, ex direttore tecnico del CCSA nuoto, ha avuto il sostegno della famiglia Pomodoro e l’importante e concreto contributo della Dea Association. La manifestazione si è svolta come sempre in due fasi, una dedicata al nuoto, con gare veloci sulla distanza di 25 metri e una maxi staffetta 8 x 25 maschile e femminile e una dedicata alla pallanuoto con un torneo di Acquagoal.

Un centinaio di bambini, appartenenti alle società Arese Nuoto, Sporting/Dea Arese, B Fit Legnano, Arcobaleno Busto Garolfo, Equipe Italia Abbiategrasso, sostenuti da un folto pubblico, hanno dato vita ad una manifestazione il cui obiettivo è sempre stato quello di tenere vivo il ricordo di Ada, di far divertire i giovani nuotatori con proposte semplici che spaziano nelle varie discipline natatorie e di aggregazione tra le varie associazioni sportive della provincia di Milano e dintorni.

Da segnalare, nelle varie competizioni, alcuni risultati interessanti:
Madella Elisa – Arese Nuoto – 25 Dorso – 22”26 – cat. 02/03
Costanza Rocco – Arese Nuoto – 25 SL – 16”98 – cat. 02/03
Bozzi Laura – Equipe Italia – 25 Rana – 16”38 – cat. 00/01
Cima Gianluca – Equipe Italia – 25 SL – 17”52 – cat. 00/01
De Servi Valentina – B Fit – 25 Dorso – 25”01 – cat. 00/01
Fratti Marta – Sporting/Dea – 25 Rana – 23”52 – cat. 97/98/99
Mayer Riccardo – Arese Nuoto – 25 SL – 13”59 – cat. 97/98/99

Il Trofeo è stato vinto dalla Società Arese Nuoto e alle premiazioni erano presenti oltre alla famiglia Pomodoro, il sindaco di Arese, Gianluigi Fornaro, l’assessore Salvatore Crisafulli, l’assessore Massimiliano Seregni, il fiduciario regionale CONI Agostino Microbi, che ha messo a disposizione le coppe ed il trofeo  e il responsabile regionale Libertas, Giuseppe Manzella che ha  offerto le medaglie di partecipazione a tutti i ragazzi iscritti alla gara.