Home Eventi

Iniziativa del Gruppo Shalom Salam Pace

24 gennaio 2012 – Il prossimo giovedì 26 gennaio alle ore 21,00 presso la biblioteca di via dei Platani si terrà un incontro con Anna Pozzi, giornalista della rivista Mondo e Missione, che presenterà il libro scritto in collaborazione con suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata, dal titolo “Schiave, trafficate vendute prostituite usate gettate donne”. Il libro affronta il tema della tratta di esseri umani finalizzato allo sfruttamento sessuale, un dramma che coinvolge oltre 10 milioni di donne. La serata, che ha il patrocinio del Comune di Arese, è stata organizzata dal Gruppo Shalom Salam Pace, un’associazione che promuove la Giustizia e la Pace nel mondo mediante il metodo della non violenza attiva. Di norma il gruppo si riunisce nel mese di giugno per definire le tre serate informative che verranno organizzate nell’anno seguente e il riscontro di partecipanti sul territorio aresino è buono.

Tra le iniziative per il 2012, come spiega il coordinatore di Shalom Salam Pace Gian Paolo Lecis, c’è la volontà di “dare un sostegno a Neve Shalom, testimonianza fondamentale di convivenza tra palestinesi ed ebrei in un villaggio di 60 famiglie, dove si dimostra che i due popoli possono gestire la loro conflittualità in pace”. Tornando alla serata di giovedì, ecco di seguito alcuni cenni biografici su Anna Pozzi e suor Eugenia Bonetti. La Pozzi è una scrittrice e giornalista di Mondo e Missione e collabora con numerose testate. Ha scritto, curato e collaborato a diversi libri. Dal 2007 segue un progetto dedicato alla tratta di donne nigeriane per lo sfruttamento sessuale, denominato “Mai più schiave”. Cominciato con un viaggio in Nigeria, nei luoghi di provenienza delle ragazze trafficate, è continuato sulle strade italiane e nelle comunità di accoglienza e si è concretizzato in un dossier pubblicato sulle riviste della Federazione stampa missionaria italiana (Fesmi) e in una mostra fotografica itinerante con relativo catalogo.

Suor Eugenia Bonetti è una missionaria della Consolata ed è stata per 24 anni in Kenya. Al ritorno comincia a lavorare in un Centro d’ascolto e accoglienza della Caritas di Torino, con donne immigrate, molte delle quali nigeriane, vittime di tratta. Dal 2000 è responsabile dell’Ufficio tratta dell’Unione superiori maggiori italiane (Usmi). Per questo suo instancabile impegno l’allora Presidente Carlo Azeglio Ciampi l’ha nominata nel 2004 Commendatore della Repubblica italiana. Negli Stati Uniti è stata insignita di una duplice onorificenza da parte del Dipartimento di Stato, nel 2004 e nel 2007, proprio per la lotta che sta conducendo contro le moderne schiavitù. Coordina una rete di circa 250 suore, appartenenti a 70 diverse congregazioni, che operano in più di cento case di accoglienza.

Per maggiori informazioni sul Gruppo Shalom Salam Pace è possibile contattare Paolo Lecis all’indirizzo mail [email protected]. Per informazioni sul progetto Neve Shalom è invece possibile consultare il sito dell’Associazione Italiana Amici di Nevè Shalom Wahaat as Salam (clicca qui).