Home Eventi

Lamenti di guerra a Villa Arconati

03 luglio 2015 – In questi giorni torridi il Festival di Villa Arconati non si ferma e offre nel suo parco un luogo di frescura per chi desidera passare una serata diversa. Il prossimo appuntamento è per lunedì 6 luglio con il gruppo tedesco degli Einstürzende Neubauten. La storica band, protagonista del genere definito “industrial”, ha realizzato “Lament” (2014), opera musicale ispirata dal centenario della Prima Guerra Mondiale per la cui realizzazione ha fatto ricorso all’ormai riconoscibilissimo stile “avant-garde”, che fonde – e il termine è fortemente aderente – documentazioni audio con le loro composizioni sonore, in un linguaggio integralmente artistico. La forza del concerto sarà l’associazione di due delle più antiche forme musicali, il “lamento” e il “mottetto” (opere di un compositore fiammingo del Rinascimento), che verranno incastonate all’interno di registrazioni audio dei prigionieri di guerra risalenti al periodo 1914-16, arricchite dalle musiche dei leggendari “Harlem Hell Fighters” – il primo battaglione di combattimento formato da truppe afro-americane – che gli americani “prestarono” ai francesi come rinforzo durante la prima guerra mondiale e il cui valore fu riconosciuto solo postumo.

Gli strumenti utilizzati dagli Einstürzende Neubauten si caratterizzano per fusioni innovative e particolari: pezzi di acciaio, voce, oggetti comuni ed elettronica, oltre a un ensemble d’archi. Non è un concerto sulla Prima Guerra Mondiale, ma piuttosto una composizione che si cristallizza attorno a temi correlati.

I biglietti, proposti con prezzi da 30 e 35 euro, possono essere acquistati in prevendita su www.mailticket.it, www.ponderosa.it, www.ticketone.it e www.vivaticket.it. Il concerto inizierà alle ore 21.00.

Villa Arconati, scrigno d’arte e cultura risalente al Seicento, torna oggi a una “nuova vita” attraverso il progetto di recupero e valorizzazione della Fondazione Augusto Rancilio, che per la prima volta in assoluto restituisce questo bene alla collettività attraverso l’apertura continuativa al pubblico, da maggio a ottobre, del suo splendido giardino monumentale e delle sue sontuose sale.

Per raggiungere la villa in occasione dei concerti sarà disponibile una navetta gratuita in partenza dalla stazione della metropolitana di Milano Lampungano (Linea 1) e alle 20.10 dalla stazione ferroviaria di Bollate Centro, con passaggio da Arese presso il Centro Giada. Quest’ultimo è un servizio offerto solo su richiesta telefonando al numero verde gratuito 800 474747 entro il giorno prima del concerto. L’arrivo a Villa Arconati è previsto alle 20.20. A fine spettacolo la navetta passerà anche da Roserio.

Tutte le informazioni sul Festival di Villa Arconati sono disponili sul sito www.festivalarconati.it o si possono ottenere chiamando il numero 800 474747.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese