Home Eventi

L’Assassinio alla Scala arriva ad Arese

03 giugno 2016 – La platea è gremita, l’orchestra accorda gli strumenti. Poi, all’improvviso, sette uomini armati appaiono tra il pubblico e in breve tempo è il panico: spari, forse una bomba. Terroristi? Rapinatori? Le certezze sono solo due. La prima: un attentato alla Scala la sera della Prima è un vero sacrilegio, anche nella Milano violenta di questo 1972. La seconda: al commissario Ambrogio Santi, ex partigiano dal grilletto facile, del teatro e dei suoi secoli di storia non importa niente, ma vuole sapere chi ha ucciso il suo amico Mimmo. Con questo scenario si apre il libro “Assassinio alla scala”, scritto da Riccardo Besola, Francesco Gallone e Andrea Ferrari e che verrà presentato al QuiArese TechCafé mercoledì 8 giugno alle 19.


I ragazzi formano un trio ormai consolidato: per Fratelli Frilli hanno pubblicato Operazione Madonnina – Milano 1973 (2013), Operazione Rischiatutto – Milano 1974 (2014) e Il colosso di Corso Lodi (2015). Con Novecento Editore hanno pubblicato due racconti per le antologie Un giorno a Milano (2013) e Una notte a Milano (2014). Un altro racconto è uscito nell’antologia Giallo Metropoli (Piemme 2015).

In Assassinio alla Scala le certezze sono solo due. La prima: un attentato alla Scala la sera della Prima è un vero sacrilegio, anche nella Milano violenta di questo 1972. La seconda: al commissario Ambrogio Santi, ex partigiano dal grilletto facile, del teatro e dei suoi secoli di storia non importa niente, ma vuole sapere chi ha ucciso il suo amico Mimmo. Se necessario, si farà giustizia da solo e senza rompiscatole fra i piedi: non ha bisogno di colleghi come Michele, quel pivello arrogante, né di affascinanti intralci come Loriana, pennivendola dalla troppo fervida fantasia. Ma quando i cadaveri cominciano ad accumularsi, persino Santambrogio dovrà capire che l’unione fa la forza…

Qual è il nesso tra una banda criminale e il teatro più famoso del mondo? Perché la scia di sangue che va da una vittima all’altra è punteggiata di brani di libretti d’opera? In un’indagine serrata, illuminata di nera ironia, i tre improbabili alleati dovranno scoprire se sia più pericolosa la Milano dei salotti o quella della «mala». Quattro giorni in corsa contro un assassino, per un’avventura che ha il passo di un telefilm e il fascino di un mortale gioco di specchi.

Gli autori saranno i protagonisti di “Aperitivo con…”. Ad accompagnare il loro racconto ci saranno un drink e ricchi “stuzzichini”, per rendere ancora più piacevole questa serata. L’appuntamento è in via dei Caduti 6 ad Arese. Il prezzo fisso per l’aperitivo è di 5 euro.

 

 

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese