Home Eventi

Nel fine settimana Arese è per Telethon

26 settembre 2013 – “Spesso, quando si tratta di beneficenza, ci fermiamo di fronte alle nostre magari purtroppo limitate disponibilità economiche, ritenendo che probabilmente un solo euro non farebbe la differenza. Non è così, perché un euro moltiplicato per molti la differenza la fa’. E il mio auspicio è che possano essere in molti gli aresini che il prossimo fine settimana faranno loro questa mia convinzione”. E’ con questo appello alla città che l’assessore Roberta Tellini ha presentato la due giorni di Telethon, che Arese ospiterà, al centro sportivo, sabato 28 e domenica 29 settembre. “Per noi  – commenta il gestore del Csda Stefano Colantuono – è un onore ospitare questa manifestazione, che ad Arese nasce dalla collaborazione tra nostra società e BNL, il partner storico di Telethon. Con loro, e su iniziative di questo genere, abbiamo una visione comune su quelli che sono i principi di sport e di educazione. In questo weekend dedicato alla solidarietà vorremmo riuscire a sensibilizzare le famiglie su questo tema, offrendo loro un fine settimana non solo di eventi sportivi e ludici ma anche di momenti di approfondimento”.

Il programma prenderà il via sabato alle 14,30 con le qualificazioni dei tornei di tennis giovanile FIT e di basket. Alle 18,00 ci sarà la tavola rotonda BNL per Telethon  – Idee a confronto: i valori dello sport e i giovani e il programma della giornata si chiuderà alle 21,00 con quello che è probabilmente l’evento clou della due giorni, la partita del cuore tra la Nazionale di pallacanestro del 1983, vincitrice dell’oro europeo, e una rappresentanza di vecchie glorie della serie A della Teorema Arese. Durante tutta la giornata di domenica si svolgeranno, invece, le finali dei tornei di tennis e basket e il torneo di calcio. Il programma verrà chiuso, alle ore 20,30, dal Saggio di danza San Giuseppe Sport.

“Arese per Telethon – commenta l’assessore Tellini – è il primo evento importante che questa amministrazione organizza. Il nostro impegno sarà di fare in modo che questa manifestazione diventi un appuntamento ricorrente per la nostra città. Per questa edizione il tempo a disposizione è stato limitato, ma dall’anno prossimo cercheremo di coinvolgere gli operatori del territorio, affinché possano dare il loro contributo a questa importante causa. Per noi è anche importante che l’evento di svolga al centro sportivo, un luogo frequentato dai giovani e dove è importante comunicare valori positivi, come l’impegno a fare qualcosa per gli altri”. Alla presentazione è intervenuto anche Alessandro Talamona, direttore dell’agenzia BNL di Rho, che così ha parlato dell’impegno della banca a favore di Telethon: “Nello specifico, la collaborazione con San Giuseppe è nata quasi per caso, da un’idea buttata li di meno di un mese e mezzo fa. Abbiamo però deciso di partecipare con entusiasmo, perché il fare qualcosa in quell’ambiente andava nella direzione che ha sempre mosso BNL fin dal 1992, l’anno dal quale l’istituto sostiene Telethon. Vi posso tra l’altro assicurare che l’impegno di BNL con la Fondazione, pur se manifesto ai più solo nella settimana dell’evento televisivo è in realtà costante, e per tutto l’anno vengono organizzate manifestazioni per raccogliere fondi e far conoscere le iniziative di Telethon”.

Questa collaborazione ha permesso a Telethon di raccogliere, dal 1992, 234 milioni di euro, somma che la Fondazione ha utilizzato per finanziare oltre 1.500 ricercatori impegnati in 2.400 progetti di ricerca su 455 delle oltre 7.000 malattie genetiche oggi conosciute. Per 23 di queste la ricerca sta già sviluppando strategie di cura. Durante la manifestazione, al centro sportivo sarà presente un mercatino di prodotti artigianali, un punto ristoro e il gazebo di raccolta fondi Telethon, con il ricavato delle due giornate che sarà interamente devoluto a Telethon.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese