Home Eventi

Dal 21 agosto al 5 settembre il Music Festival 2020 a Villa Arconati

28 luglio 2020 – Dal 21 agosto al 5 settembre si svolgerà a Villa Arconati-FAR il Music Festival 2020, la trentaduesima edizione che quest’anno è “Limited Edition”, non tanto nell’accezione negativa legata all’emergenza in atto e alle limitazioni imposte, ma per testimoniare la tenace resistenza e importanza sociale della cultura. Anche il periodo è inusuale: il festival, da sempre programmato tra giugno e luglio, quest’anno sarà posticipato dopo la metà di agosto a causa delle problematiche che riguardano la ripartenza delle attività culturali e di spettacolo. 

Gli appuntamenti verranno realizzati con un allestimento minimale, usufruendo unicamente della luce naturale del crepuscolo (inizio spettacoli ore 19) e valorizzando la suggestiva collocazione, incastonata tra la facciata sud della villa e le decorazioni del parterre da poco restaurate e tornate al loro splendore settecentesco. Lo spazio teatrale, che accoglie settecento posti, è stato “adattato” per ospitarne 450 nel rispetto della normativa sul distanziamento sociale.

Trasformare le avversità in un punto di svolta e di evoluzione è una prerogativa della cultura e della volontà politica dell’amministrazione che, dopo mesi di cultura fruita solo in remoto, ha voluto fortemente proporre prezzi adeguati, per favorire la più ampia partecipazione possibile agli appuntamenti del Festival”, afferma Fabio Ganassin, nuovo direttore artistico, dopo Giancarlo Cattaneo, lo storico fondatore e direttore artistico dalle origini, da poco in pensione. “Si è voluto puntare su una programmazione molto diversificata nei linguaggi e nei contenuti ma, coraggiosamente limitata nelle produzioni e nella loro ‘mise en place’, con incursioni musical-teatrali o musicalmente classiche; a volte jazz o cantautorali. Alcune delle quali innovativamente inserite in ambiti divulgativi o insoliti ed esplorando, non solo il linguaggio musicale, ma anche la parola”.

Si parte il 21 agosto con Paolo Fresu trio “Tempo di chet” e sabato 22 agosto con Sabrina Lanzi in “Il romanticismo boemo e ungherese”, per proseguire la settimana successiva – venerdì 28 e sabato 29 agosto – con Elio Germano & Teho Teardi in “Viaggio al termine della notte” e Massimiliano Finazzer Flory in “Verdi legge Verdi”. Nel mese di settembre – giovedì 3 – il festival ospita La Ballata di John & Yoko” di Ezio Guaitamacchi con Brunella Boschetti, Andrea Mirò e Omar Pedrini, venerdì 4 settembre Pacifico & Stefano Bartezzaghi in “Vedi alla voce” e sabato 5 settembre “Antonio Faraò Trio”.

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 19.00 e il posto unico costa 10 o 15 euro più diritti di prenotazione. Si possono comperare i biglietti online sul sito Mailticket, mentre per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero verde 800 474747. All’interno della villa è presente un punto ristoro, con possibilità di aperitivi prima degli spettacoli e cene al termine, sempre su prenotazione. 

È possibile prenotare un servizio di minibus gratuito, che parte alle 18.20 dalla stazione Trenord Bollate Centro (lato piazza Carlo Marx) e porta a Villa Arconati. L’orario di ritorno coincide con il termine dello spettacolo.

I possessori di un biglietto (in forma cartacea o digitale) del Festival “Limited Edition 2020” hanno diritto a un ingresso a prezzo ridotto per tornare la domenica a visitare Villa Arconati-FAR.

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese