Home Cronaca

Si preparano i centri estivi comunali, riaprono Casa dell’acqua e Sportello Lavoro

12 giugno 2020 – Gli ultimi numeri riportati dal portale di ATS di Città Metropolitana sono confortanti. Ad Arese sono rimaste 34 persone accertate positive al Coronavirus (erano 51 il 7 giugno) e 65 quelle che sono ancora in quarantena, cioè con limitazioni allo spostamento (erano 78). Per questo molte cose sono in fase di riattivazione, come la Casa dell’acqua di piazza della Pace, che è stata regolarmente riaperta nei giorni scorsi.

La notizia più rilevante riguarda però i centri estivi comunali. Molti genitori attendono con ansia di capire come sarà possibile gestire le prossime settimane e il Comune di Arese sta definendo gli ultimi dettagli per garantirne l’apertura in sicurezza. I centri estivi saranno dedicati a bambini e ragazzi della scuola dell’infanzia, della primaria e fino alla classe prima della secondaria di primo grado.

Per i ragazzi dalla seconda classe della secondaria di primo grado si stanno valutando invece altre proposte più adatte ai bisogni e agli interessi di questa fascia d’età. L’avvio dei centri estivi gestiti dal Comune è previsto per lunedì 29 giugno e nei prossimi giorni saranno pubblicate tutte le informazioni su modalità e tempi d’iscrizione, i costi e tutte le informazioni di dettaglio.

Il Comune ricorda comunque che sono previsti anche campi gestiti da altri soggetti del territorio, alcuni dei quali sono già attivi: SG.SportEloise va in scenaGeisOratorio Don Bosco e Centro Salesiano.

Infine, a partire da martedì 23 giugno riaprirà anche lo Sportello Lavoro, a cui si potrà accedere solo su appuntamento, da fissare inviando una mail all’indirizzo [email protected] oppure telefonando al numero 02-36635088. Per accedere al palazzo comunale di via Roma 2 sarà obbligatorio indossare la mascherina e i guanti; all’ingresso sarà eseguita la misurazione della temperatura corporea e sarà necessario disinfettare le mani.

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese