QuiArese

Domenica 18 novembre 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cronaca Cronaca La Casa delle Associazioni sarà gestita da Uni Ter

La Casa delle Associazioni sarà gestita da Uni Ter

E-mail Stampa PDF

30 agosto 2018 - La nascente Casa delle Associazioni, che prenderà il posto della vecchia biblioteca comunale di viale dei Platani, non ha ancora una data di inaugurazione, ma si sa già chi avrà il compito di gestirla: ad aggiudicarsi il bando triennale promosso dal Comune sarà l’Uni Ter, storica associazione aresina che in questi ultimi anni ha spesso faticato a trovare spazi per le attività dei suoi oltre mille associati. Quando la Casa sarà pronta il problema sarà superato, dato che per una media di 7 ore al giorno per ciascuno degli spazi disponili (tre sale, una sala polivalente e tre aule) l’Uni Ter potrà sfruttare la nuova struttura. Come dagli accordi previsti dalla procedura comparativa, l’associazione non supererà comunque il limite del 33 per cento delle ore settimanali, lasciando alle numerose altre organizzazioni aresine ampia disponibilità di spazi per le loro attività.

A presentare domanda come “soggetto gestore” per ottenere la concessione in comodato d’uso gratuito è stata la sola Uni Ter - Università del Tempo Libero e delle Tre Età, che per altro ha ottenuto un ottimo punteggio finale (79,5 punti su 100) nella valutazione della commissione esaminatrice. La durata della concessione va dal primo settembre 2018 al 31 agosto 2021, mentre l’impegno di spesa per il Comune è in totale di trentamila euro. Per finalizzare la concessione al soggetto gestore verrà stipulata un’apposita convenzione. In attesa della disponibilità della Casa delle Associazioni, l’Uni Ter continuerà ad avvalersi delle strutture esistenti, sia di proprietà comunale sia messe a disposizione da terzi.

La Casa delle Associazioni dovrebbe essere pronta entro la fine di novembre. Nel frattempo, non essendo utilizzabile la vecchia sede di via Varzi, le iscrizioni per il nuovo anno accademico verranno raccolte presso la Ludoteca del Centro Civico Agorà. Nei primi due giorni di ottobre sarà il turno di docenti e coordinatori, mentre le giornate del 3, 4 e 5 saranno dedicate a tutti i soci. La stessa sala resterà allestita per i corsi di informatica fino a disponibilità della Casa delle Associazioni. I corsi partiranno il 15 ottobre, mentre le sedi temporanee verranno indicate sul sito dell’Uni Ter. Segreteria e direzione saranno temporaneamente alloggiate presso il Comune di Arese, in tre uffici posti al piano terra. Al termine della ristrutturazione, nella vecchia sede rimarranno a disposizione dell’associazione un paio di aule.

 

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

la_chiesa.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...