QuiArese

Venerdì 21 settembre 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Amministrative 2018: chi guadagna e chi perde come lista

Amministrative 2018: chi guadagna e chi perde come lista

E-mail Stampa PDF

11 giugno 2018 - Se è vero la coalizione guidata da Michela Palestra può festeggiare per la rielezione al primo turno del sindaco uscente, ottenuta con una percentuale di voti addirittura superiore a cinque anni fa (leggi qui), è altrettanto vero che all'interno della stessa coalizione ci sarà qualcuno che probabilmente festeggerà ancora di più per il risultato di lista. E' infatti per certi versi sorprendente il numero di consensi ottenuto dal Partito Democratico, che in un momento per il partito non certo facile a livello nazionale, è riuscito ad Arese a totalizzare un numero di consensi addirittura superiore a cinque anni fa, totalizzando il 41,79 per cento dei voti di lista, quasi il 10 per cento in più rispetto al 2013 (31,91 per cento).

Comunque stabili all'interno della coalizione che appoggiava la candidatura di Michela Palestra le due liste civiche, con il Forum che ha ottenuto il 14,29 per cento (14,43 nel 2013) e Arese Rinasce il 7,91 per cento (9,36 per cento nel 2013, quando però la lista si presentava come Unione Italiana - Arese Rinasce). Il discorso assume però connotati differenti se anziché in termini percentuali si affronta l'analisi del voto in funzione dei seggi ottenuti in consiglio comunale, dove risulta ancora più sostanziale la crescita del Partito Democratico. Che nel nuovo consiglio comunale ottiene otto seggi, due in più rispetto al 2013. Si riduce invece il peso del Forum, che perde un consigliere, conquistando due seggi in luogo dei tre che aveva ottenuto nel 2013. Invariato invece il peso di Arese Rinasce, che conferma il consigliere comunale che aveva nella scorsa amministrazione.

Venendo alle opposizioni può probabilmente trarre qualche motivo di soddisfazione la Lega, che da sola totalizza il 18,83 per cento dei voti ottenuti dalla coalizione di centrodestra (complessivamente 26,07 per cento), un dato in netta crescita rispetto al 7,94 per cento ottenuto nel 2013, quando però il Carroccio correva da solo e non in coalizione. Pesante il risultato di Forza Italia, che vede i suoi voti dimezzarsi rispetto alle precedenti amministrative, quando si presentava come Popolo delle Libertà. FI passa infatti dall'11,06 per cento del 2013 all'attuale 5,16. Fratelli d'Italia ha invece totalizzato il 2,41 per cento dei voti di lista, un dato che non ha termini di paragone perché nel 2013 il partito non si era presentato. Il predominio leghista all'interno dello schieramento di centrodestra risulta ancora più marcato ragionando in termini di seggi conquistati, con la Lega che fa il pieno e ottiene tutti e tre i consiglieri comunali conquistati dal centrodestra più il seggio che andrà al candidato sindaco Vittorio Turconi, espressione comunque del Carroccio. Lega che dunque sarà l'unico partito della coalizione di centrodestra ad avere eletto rappresentanti in consiglio comunale, mentre Forza Italia perde il suo rappresentante.

Probabilmente sotto le attese degli stessi Pentastellati il risultato del Movimento 5 Stelle, che come lista raggiunge l'8,39 per cento, un dato in contrazione anche rispetto al 2013, quando il M5S aveva totalizzato il 10,59 per cento dei voti di lista. Il Movimento 5 Stelle conserva comunque il consigliere comunale che aveva ottenuto nel 2013. Non prende infine nessun consigliere comunale la lista civica Italia in Marcia, che si ferma all'1,19 per cento dei voti.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

valera_2.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...