QuiArese

Venerdì 21 settembre 2018
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Politica Notizie Consiglio comunale: la lista (molto provvisoria) degli eletti

Consiglio comunale: la lista (molto provvisoria) degli eletti

E-mail Stampa PDF

12 giugno 2018 - Con il voto che ha portato alla rielezione a sindaco di Michela Palestra, gli aresini, hanno anche definito la composizione del prossimo consiglio comunale. Sia per quanto riguarda il numero di consiglieri di cui disporranno le singole liste, sia, attraverso la possibilità che avevano gli elettori di esprimere preferenze personali, per quanto riguarda le persone che sederanno nel prossimo consiglio comunale.

Come indicato nell'articolo di ieri (leggi qui), secondo i dati forniti dal Ministero degli Interni sarà il Partito Democratico ad avere la maggiore rappresentanza nel prossimo consiglio, dove ci saranno otto suoi candidati. Per quanto riguarda la coalizione di centrosinistra avranno poi due seggi il Forum e un seggio Arese Rinasce. Nel centrodestra tutti i seggi (quattro) sono stati conquistati da rappresentanti della Lega, mentre avrà un posto in consiglio comunale il Movimento 5 Stelle. Vediamo dunque in base alla ripartizione dei seggi chi sono i candidati che hanno ottenuto un numero di consensi in seno alla propria lista tale da garantirgli l'elezione.

Con un'avvertenza d'obbligo in merito alla provvisorietà della lista, che nelle prossime settimane potrebbe subire modifiche sostanziali fondamentalmente per due ragioni. La prima è che il sindaco dovrà formare la giunta nominando cinque assessori, una scelta che per definizione viene effettuata su base "fiduciaria" e che consente al primo cittadino di optare per persone elette in seno al consiglio comunale o anche esterne ad esso (nella giunta uscente, per esempio, quattro assessori erano stati scelti tra i neoconsiglieri mentre uno era stato selezionato esternamente al consiglio comunale). E questo, in funzione delle scelte che farà Michela Palestra, potrebbe "liberare" fino a cinque posti in consiglio comunale, che sarebbero presi dai primi dei non eletti nelle liste dalle quali provengono i nuovi assessori.

Ulteriore spazio per i primi dei non eletti potrebbe poi derivare dalle rinunce all'accettazione della carica di consigliere, e questo sarà formalizzato solo nel corso del primo consiglio comunale, dove appunto i neoeletti hanno facoltà di accettare o meno il mandato consiliare.

Fatta questa lunga premessa vediamo quindi, in funzione esclusivamente delle preferenze espresse dagli aresini, chi saranno i primi 16 eletti che sederanno sugli scranni alla prima convocazione del nuovo consiglio comunale. Per il Partito Democratico risultano eletti Enrico Ioli (vicesindaco e assessore uscente), Eleonora Gonnella (assessore uscente), Luca Nuvoli (segretario del PD di Arese e consigliere comunale uscente), Paola Toniolo (consigliere comunale uscente), Paola Pandolfi (consigliere comunale uscente), Edoardo Buroni (consigliere comunale uscente), Chiara Varri (consigliere comunale uscente) e Denise Scupola. Tra le fila del PD c'è anche la persona che in assoluto ad Arese ha raccolto più preferenze personali, ovvero Enrico Ioli, il cui nome è stato indicato da 386 aresini. Rimanendo nella maggioranza, per il Forum sono risultati eletti Marco Saibene e Barbara Scifo (assessore uscente), mentre il seggio ottenuto da Arese Rinasce va a Roberta Tellini (assessore uscente).

Passando a quella che sarà la minoranza, come si diceva quattro seggi se li è aggiudicati la Lega. Il primo, come da normativa, spetta al candidato sindaco della coalizione, ovvero Vittorio Turconi; con lui sederanno in consiglio comunale Sergio Cattaneo (consigliere comunale uscente), Andrea Dal Bosco ed Elio Giuffrida. Il consigliere del Movimento 5 Stelle sarà infine la candidata sindaco Michaela Piva.

A titolo di curiosità segnaliamo che, escludendo il sindaco, nel prossimo consiglo comunale aresino sederanno otto uomini e otto donne, una composizione che rispetta in pieno lo spirito della legge elettorale per le amministrative, che, per tutelare la parità di genere, prevede che l'elettore che volesse indicare entrambe le preferenze di cui dispone debba necessariamente darne una a un uomo e una a una donna. Detto che mediamente Arese ha un consiglo comunale composto in egual misura da uomini e donne, nel dettaglio delle coalizioni è il centrosinistra che contribuisce in maniera sostanziale alle "quote rosa". Tra i suoi banchi sederanno infatti quattro uomini e sette donne. Per la coalizione di centrodestra tutti gli eletti sono invece uomini, e il pareggio complessivo di genere in seno all'assemblea cittadina lo si raggiunge con il consigliere 5S, Michaela Piva.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Arese, la nostra città

parco_einaudi.jpg

Il prossimo evento al QuiArese TechCafé

Banner

Banner

Banner

Le lettere

 

Zaffaroni: "Non si uccidono così le tradizioni"

Caro direttore,ieri sera, 29 giugno 2018, si è consumato ad Arese l’ennesimo scempio nei confronti della cittadinanza, dei commercianti e delle tradizioni. La festa patronale...

 

Vegetti: "Comunali, perché non ci sarà una lista di sinistra"

04 giugno 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Achille Vegetti, ex portavoce della sezione cittadina di Sinistra Ecologia e Libertà, che spiega l'assenza di una li...

 

"Riaprire piazza alle auto non incentiva il commercio locale"

25 maggio 2018 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore, che commenta la proposta avanzata dal candidato del centrodestra, Vittorio Turconi, nella serata di confr...

 

"Alcuni commenti sullo stato del verde pubblico"

21 ottobre 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un aresino, di professione agronomo, che fa il punto, per la verità parrebbe non molto felice, sulla situazione del...

 

"Quegli attraversamenti pedonali sono pericolosi"

31 maggio 2017 - Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che segnala la pericolosità di alcuni attraversamenti pedonali sui viali Sempione e Gran Paradiso, con l...