Home Politica

5 Stelle e i contributi del Comune

20 dicembre 2011 – Quello della trasparenza amministrativa è uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle, anche se non sempre le istituzioni sembrano celeri nel raccogliere le sue legittime richieste. L’ultimo episodio in ordine di tempo, come spiega Laura Antimani, si è verificato con il mancato aggiornamento dell’albo dei Beneficiari di Contributi Economici, e cioè di quella lista pubblica che contiene i nominativi di coloro che  hanno ricevuto sovvenzioni e contributi dal Comune. “Sul sito del comune di Arese  (clicca qui) – dice la Antimani – troviamo ancora i dati relativi all’anno 2009, mentre quelli del 2010, pur sollecitati da noi più volte già a partire da fine agosto, non vengono ancora resi pubblici. Per noi grilliaresini e per il Movimento 5 Stelle la trasparenza amministrativa non è una parola priva di significato: la trasparenza amministrativa è il principio in base al quale le attività della pubblica amministrazione devono essere rese pubbliche e accessibili ai cittadini. Per favorirla, le informazioni devono circolare in modo efficace sia all’interno sia all’esterno dell’amministrazione”.

La presa di posizione del Movimento 5 Stelle non è polemica o strumentale perché, come spiega la Antimani “la trasparenza diventa un mezzo per consentire la partecipazione e il controllo sull’operato della pubblica amministrazione”. E se la montagna non va a Maometto, avranno pensato i grilliaresini nel presentare la loro iniziativa…”Con le recenti tristi vicende politiche della nostra città che hanno portato al commissariamento, il Commissario Prefettizio avrà altro da fare che divulgare dati: abbiamo quindi deciso di predisporre una tabella con l’elenco delle associazioni, gruppi, circoli aresini e non aresini e relativi contributi ricevuti nel periodo 2006-2009 in ordine di importo erogato del 2009 (vedi tabella). In attesa di dati più recenti. In attesa di una nuova stagione politica veramente trasparente”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.