Home In evidenza

Bando centro sportivo: il punto della maggioranza

04 aprile 2019 – Il consiglio comunale dello scorso giovedì 28 marzo ha approvato le linee guida con le quali sarà definito il prossimo bando di affidamento in concessione del Centro Sportivo Davide Ancilotto (leggi qui). I tre partiti di maggioranza, PD, Forum e Arese Rinasce, hanno commentato dal punto di vista pratico e politico nei giorni immediatamente successivi quello che definiscono come “un atto politico fondamentale del secondo mandato dell’amministrazione Palestra e della sua maggioranza”.

“Nei prossimi anni – sostengono le tre segreterie – sono previsti investimenti significativi, sia da parte del futuro concessionario, con interventi di efficientamento energetico e ammodernamento delle strutture, sia da parte dell’amministrazione, per la realizzazione di una nuova piscina coperta e ulteriori interventi a favore di diverse discipline, dalla ginnastica artistica all’atletica. È significativo ricordare che l’amministrazione ha previsto di intervenire nei prossimi anni, compatibilmente con le risorse di bilancio, dotando il Centro Sportivo di un impianto polifunzionale per attività sportive diverse ed eventi promossi dal territorio, in grado di accogliere 500 persone. Inoltre massima attenzione è stata riposta sull’accessibilità e la fruibilità degli spazi e sono previste tariffe agevolate per promuovere il rapporto con il territorio e a favore dell’inclusività”.

Più nel dettaglio, la capogruppo PD, Chiara Varri, evidenzia come dopo il lavoro di recupero svolto dall’attuale gestore, ovvero Sg Sport, il centro sia ora pronto a un ulteriore step qualitativo: “Con il primo mandato – dice Varri – abbiamo fatto un importante lavoro di recupero del centro sportivo. E’ stata ripristinata la legalità, dopo le travagliate vicende del passato recente, e la buona gestione che ne ha permesso la riapertura alla città. Tuttavia i lavori messi in campo dal commissario prefettizio non sono stati sufficienti per rendere la struttura efficiente e all’avanguardia. Serviva un progetto diverso, di ristrutturazione e rilancio. Con questa delibera intendiamo fare un salto di qualità ulteriore. Abbiamo posto le basi affinché il centro sportivo comunale abbia strutture migliori, adeguate all’attività sportiva agonistica, e al tempo stesso mantenga la sua caratteristica storica di punto di riferimento per la vita cittadina”.

Barbara Scifo, portavoce del Forum, sostiene invece che con la ristrutturazione che il centro dovrebbe subire nei prossimi anni, si andrà a chiudere un trittico aggregativo fondamentale per la nostra città: “In occasione del nuovo bando per l’affidamento del centro sportivo – sostiene Scifo – abbiamo provato a immaginarci come rendere il centro sportivo più bello, innovativo e sostenibile, sempre più accessibile e accogliente. Come è stato con la realizzazione del Centro civico e più recentemente della Casa delle associazioni, due luoghi ormai imprescindibili per la nostra comunità e per la sua vitalità. Con il rinnovamento delle strutture del centro sportivo, accompagnato da un progetto polisportivo di eccellenza, anche lo sport e le attività ricreative e del tempo libero ad Arese potranno avere un nuovo slancio”.

Secondo il capogruppo di Arese Rinasce, Antonio Castelli, il nuovo bando è esemplificativo cella visione dell’attuale maggioranza: “Arese Rinasce – conclude Castelli – ha sempre creduto nel valore educativo e formativo dello sport e nell’importanza di continuare ad offrire alla cittadinanza un luogo dove tutti possono sentirsi a casa. Il documento che l’amministrazione ha proposto in consiglio comunale, in linea con il programma elettorale sullo sport, racchiude questa visione”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese