Home Politica

Bocciata mozione su evento Alfa Romeo

01 dicembre 2014 – Non è passata la mozione con la quale il consigliere di Arese in Testa Luigi Muratori chiedeva che l’amministrazione si impegnasse a organizzare, con cadenza annuale, una manifestazione legata al mondo dei motori, e in particolare al marchio Alfa Romeo (leggi qui). “Questa mozione – ha detto Muratori introducendo il suo documento – potrebbe essere l’occasione per lavorare insieme come maggioranza e opposizione. So che questa amministrazione sta lavorando su iniziative legate al marchio Alfa Romeo, e vi chiedo quindi di unire le nostre forze nell’interesse della città”. Un invito, quello a collaborare, che è stato in linea di principio accolto dalla maggioranza, che però nello specifico ha respinto la mozione.

“Siamo d’accordo – ha motivato Paola Pandolfi del Pd – sull’importanza di lavorare congiuntamente. E’ anche indubbio che per questa maggioranza sfruttare il brand Alfa Romeo per il rilancio del tessuto economico locale sia importante. E proprio per questo sono già stati organizzati numerosi eventi legati al marchio, e numerosi ne verranno realizzati in futuro. Per questa ragione credo che non sia necessario approvare questa mozione specifica. Come Partito Democratico voteremo quindi no, ma confermiamo la nostra disponibilità ad ascoltare in futuro i suggerimenti della minoranza”. Sulla stessa lunghezza d’onda si è espresso il sindaco a nome della giunta: “Condivido – ha sostenuto Palestra – la filosofia di fondo di questa mozione, che denota un intento comune al nostro. Qui si chiede di organizzare una manifestazione specifica, ma in realtà noi stiamo già lavorando concretamente affinché la valorizzazione per la nostra città del marchio Alfa non si limiti a un solo evento specifico, ma sia piuttosto un discorso più articolato in grado di contribuire al rilancio del territorio”.

Lapidario il commento di Muratori dopo la bocciatura della sua mozione: “Capisco – ha commentato il consigliere di Arese in Testa – che la mozione verrà bocciata solo perché è stata presentata dalla minoranza. E ne prendo atto”.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese