Home Politica

Carli: “Documenti consegnati più volte”

30 settembre 2013 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Stefano Carli (nella foto), presidente dimissionario di Fondazione Arese Cultura e Sport (Facs), che scrive a proposito della cronaca del consiglio comunale di giovedì scorso (leggi qui). In particolare Carli controbatte alle affermazioni del sindaco circa le richieste di documentazione avanzate dall’amministrazione a Facs, elencando i documenti che Fondazione ha nel tempo fornito al Comune.

Spettabile QuiArese,
a proposito del vostro articolo pubblicato il 27/09/13 “Per FACS si attende incontro in Provincia”, vi sarei grato se poteste pubblicare la seguente precisazione al punto in cui Voi riportate: “…Palestra ha anche sostenuto di avere chiesto ufficialmente a Fondazione i documenti relativi al suo stato patrimoniale e debitorio, ma di non avere per ora ricevuto nulla che li illustrasse o che integrasse le informazione note…”.

FACS ha consegnato diverse volte al Comune di Arese i seguenti documenti:

1)      Con mail del 23/12/11 indirizzata al Segretario Generale dr. Locandro ed Commissario Dr. Chiodi i seguenti documenti:
a.      Situazione patrimoniale al 31/12/2011
b.      Rendicontazione economica al 31/12/2011
c.      Dettaglio debiti verso fornitori
d.      Dettaglio crediti verso clienti
e.      Dettaglio situazione di cassa

2)      Con Protocollo N° 0002407 del 31/01/2012 ed indirizzata al Commissario Dr. Chiodi una completa relazione sulla situazione economica, debitoria, immobiliare, contrattuale di FACS di ben 165 pagine (comprensiva del Bilancio di FACS al 31/12/2010 ultimo bilancio pubblicato prima delle dimissioni).

3)      Con Protocollo del 16/09/13 ed indirizzata al Sindaco Palestra ed all’ Assessore Tellini di nuovo tutta la documentazione precedentemente protocollata più altri due fascicoli, secondo noi importanti, perché contenenti tutte le documentazioni successive alle nostre dimissioni del 31/1/12 tra cui il Parere della AVCP sulla regolarità dell’affidamento del CSDA dal Comune a Fondazione nel 2007, tutta la corrispondenza intrattenuta da FACS con la Provincia e con la Regione fin dal 16/2/12 (siamo stati i primi a contattarli) ed infine i decreti ingiuntivi ricevuti da FACS per un totale di 90 pagg suddivise in due plichi.

Cordialmente
Stefano Carli
Presidente dimissionario di FACS dal 31/1/2012

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese