Home Politica

Csga e il “carro” un po’ troppo affollato!

09 dicembre 2011 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del portavoce del Comitato Spontaneo Genitori di Arese (Csga), Luigi Muratori.

Quando ho letto le considerazioni che il commissario della Lega Nord di Arese Vittorio Turconi ha fatto riguardo al CSGA ed al mio precedente articolo “ Ora tutti sul carro” la mia prima riflessione è stata: “Excusatio non petita, accusatio manifesta” la cui traduzione letterale è “Scusa non richiesta, accusa manifesta”. Devo ammettere, a dire la verità, che Vittorio Turconi ha ragione quando afferma che loro ”sul carro del centro sportivo c’erano già”: si, ma dall’altra parte, quello della Giunta Comunale. Dimentica, infatti, che mentre Fornaro “sistemava” il Centro Sportivo Davide Ancillotto, l’assessore allo sport era il leghista Bartolini; la Lega è stata quasi due anni e mezzo nella maggioranza del governo cittadino!

Dimentica che la Lega e il suo assessore allo sport, non si sono presentati al consiglio comunale “Porte aperte” davanti ai propri cittadini per spiegare la situazione dei centro sportivo e mentre il consiglio comunale prendeva in giro gli aresini, loro erano non solo ben saldi nella maggioranza, ma si spartivano anche i posti per FACS. Dimentica Turconi che la Lega sosteneva ancora la giunta Fornaro, quando quest’ultimo dichiarava che aveva sistemato tutto e che aveva anche risparmiato dei soldi per il Centro Sportivo con migliaia di iscrizioni raccolte, quando in realtà, il CSDA era deserto. Dimentica che solo il giorno in cui è venuto a conoscenza degli arresti domiciliari del Sindaco si è dissociato dalla maggioranza e realmente ha cercato concretamente di fare qualcosa per il Centro Sportivo. Dimentica e volutamente confonde, la nostra petizione e la nostra battaglia per il Centro Sportivo che la Lega non ha mai appoggiato; anzi, ha concorso allo sfacelo del CSDA e ai danni che questa sciagurata amministrazione Comunale ha arrecato, ostacolando anche le nostre candidature a Facs. Il suo merito semmai è quello di essere stato il primo partito della maggioranza a dissociarsi. In merito alla manifestazione “Tutti a Casa”, invece, è stata organizzata e promossa solo da noi del CSGA per mandare a casa la Giunta Comunale ed il vice-sindaco Giudici dopo gli arresti del sindaco Fornaro.

La Lega, ma anche parte del PDL, il PD ed alcune associazioni del territorio, hanno si aderito, ma non hanno né promosso né organizzato l’evento. Anzi sotto questo aspetto e ad onor del vero, l’unico partito che ci ha dato una mano concreta è stato il PD e non la Lega. Per questo vedere oggi proprio la Lega, agitare la spada del paladino, ed andare in giro con un cartellone tanto grande, con scritto “ridateci il Centro Sportivo” fa un po’ ridere, dato che l’altro ieri erano in Giunta Comunale con l’assessore allo sport. E’ vero che nella maggioranza sono stati fino a che non hanno messo agli arresti domiciliari Fornaro, ma adesso sostenere che sia solo tutta colpa sua sarebbe troppo facile ed ingiusto!  Quindi, viste le tempistiche, sono i fatti a dire che la Lega non può affermare che è stato Muratori ed il CSGA a saltare sul carro del Centro Sportivo, perché siamo stati proprio noi che lo abbiamo guidato fino ad ora, presentandolo come una cambiale in pagamento alla politica aresina, né la Lega oggi può esimersi da prendersi le sue responsabilità politiche per quello che è successo. Turconi vuole sapere, infine, che scopi si prefigga il Csga e a cosa miri, ma siamo proprio noi adesso a fargli paura alle elezioni? Stia semmai più attento dell’ultima volta e scelga meglio il candidato e la coalizione con cui voler vincere! Questa replica, per noi doverosa, non vuole negare ciò che di buono in seguito la Lega ha fatto, diventando uno dei nostri migliori interlocutori. Speriamo, quindi, di poter ancora dialogare con essa nell’interesse dei cittadini, ma va dato a Cesare ciò che è di Cesare.

Comitato Spontaneo dei Genitori
Luigi Muratori