Home Politica

Deluso da Ravelli, il Forum torna in campo

15 luglio 2012 – A quasi due mesi dalle elezioni si torna a sentire la voce della lista civica “Un Forum per la città”. Ci è infatti giunta in redazione una comunicazione firmata da tutti i sedici candidati che in occasione delle amministrative erano in lista per appoggiare la candidatura di Giuseppe Augurusa. Al centro del loro ragionamento c’è la delusione per l’atteggiamento tenuto dal sindaco Pietro Ravelli nella vicenda della collaborazione dell’ex esponente del Pd Giancarlo Giudici con Aresefuturo in campagna elettorale (leggi qui). “Abbiamo finora silenziosamente seguito il nuovo corso dell’amministrazione,” scrivono i firmatari. “Non è però più il tempo del silenzio. Sentiti profondamente chiamati in causa da quanto abbiamo appreso dai giornali locali in queste ultime settimane, vogliamo con chiarezza esprimere la nostra posizione di estremo disagio e incredulità”.

A dare il via alle considerazioni esposte nel comunicato è stata l’intervista a Ravelli pubblicata una settimana fa (leggi qui). “Nell’intervista comparsa su QuiArese,” scrive il Forum, “il Sindaco Ravelli ha confermato che Giancarlo Giudici, esponente di punta del PD, ha collaborato, a titolo personale e fin dall’inizio, alla sua campagna elettorale (a più livelli, con suggerimenti, idee, indicazioni, stesura di documenti e di materiale elettorale); aggiunge di aver ‘sfruttato egoisticamente’ ai propri fini politici la competenza di questa persona e la sua esperienza sul territorio. Ha inoltre sottolineato come ‘questo rapporto non sia stato pubblicizzato è ovvio, perché essendo lui un esponente del Pd era inopportuno’.

Quanto dichiarato non è evidentemente piaciuto al Forum. “Alla luce delle ‘candide’ affermazioni del Sindaco Ravelli,” continua il comunicato, “ci domandiamo se avvantaggiarsi intenzionalmente del deplorevole tradimento di un rappresentante del partito dello schieramento opposto, che stava svolgendo contemporaneamente un ruolo attivo nella campagna elettorale del suo avversario, sia coerente con ‘l’etica pubblica’ invocata nel suo programma (p.2). Se inquinare il confronto elettorale con l’utilizzo di informazioni riservate sulle strategie e sul programma del concorrente – come comprovato dal copioso dossier di mail, scambiate tra Giancarlo Giudici, Pietro Ravelli e altri esponenti del gruppo dirigente di Aresefuturo, attualmente in possesso di Giuseppe Augurusa e al vaglio presso uno studio legale – sia da ritenersi compatibile con i valori di onestà moralità e trasparenzache gli vengono attribuiti. E ci chiediamo anche se gli elettori che hanno dato fiducia alla proposta politica del dott. Ravelli siano consapevoli, oggi, della gravità e della reiterazione di tali azioni – in cui il Sindaco era parte attiva e consapevole – proseguite anche in preparazione del ballotaggio e durante l’insediamento della nuova amministrazione.

La delusione è quindi espressa chiaramente nell’ultima parte del documento. “Come possiamo sentirci rappresentati e dare credito a un Primo cittadino (rappresentante delle istituzioni che dovrebbe essere di esempio e riferimento per tutti noi) che pensa che il problema di inopportunità di questa relazione sia solo legata alla sua diffusione presso la cittadinanza e non al fatto gravissimo in sé di aver “truccato” le regole del gioco elettorale con un comportamento profondamente sleale e scorretto? Superata finalmente la campagna elettorale, Un Forum per la città tornerà a svolgere quel ruolo di cittadinanza attiva per cui è nato. Riprenderemo a breve le attività, a livello di associazione, per proporci come quel luogo di partecipazione e laboratorio di idee e proposte per tutti gli aresini che credono ancora nella buona politica e nel buon governo della città. Gli incoraggiamenti e il riconoscimento di un importante lavoro svolto finora dal Forum hanno rafforzato in noi la convinzione di aver solo dato inizio a un percorso. Intendiamo continuare su questa strada. Il déjà vu a cui stiamo assistendo proprio non ci appartiene.

Il documento è firmato dai candidati della lista civica un Forum per la città: Michela Palestra, Veronica Cerea, Camilla Johannesen, Barbara Scifo, Stefano Paglia, Tito Bellunato, Roberto Mori, Giuliano Ubezio, Roberto Conti, Carla Pizzul, Matteo Appiani, Giorgio Ramenghi, Eva Scarponi, Alessandra Tresso, Francesco Brambilla ed Erica Del Bianco.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.