Home Politica

Difendiamo Arese: appello ai politici

27 agosto 2012 – Pubblichiamo qui di seguito il testo di un comunicato ricevuto lo scorso 20 agosto, nel quale il Comitato Difendiamo Arese chiede, in sostanza, a tutte le forze politiche aresine di farsi portavoce presso il commissario prefettizio Anna Pavone di una serie di istanze che erano comuni a quasi tutti i programmi presentati in campagna elettorale e che riflettono le urgenze di Arese.

Le dimissioni del Sindaco sono ormai definitive e l’amministrazione del comune viene di nuovo consegnata ad un commissario governativo in un momento estremamente delicato per la città. Deve essere infatti deciso a breve l’accoglimento o il rifiuto dell’Accordo di Programma relativo all’area ex-Alfa, Accordo che era stato uno dei temi principali della campagna elettorale e contro il quale si erano espressi tutti gli eletti nel consiglio comunale, eccetto uno. Una decisione strategica per il futuro del territorio e che ne definirà le sorti per molti anni a venire. Incombono anche l’approvazione del Piano di Governo del Territorio, che, sempre nelle intenzioni delle forze politiche maggioritarie, avrebbe dovuto sancire uno stop assoluto al consumo di suolo. Un altro tema rilevante è il recupero sotto il controllo della amministrazione comunale del Centro Sportivo Davide Ancilotto. A tutto questo si è aggiunto per ultima ma di urgenza pressante la messa in sicurezza e riapertura della scuola media pubblica Silvio Pellico.

Riteniamo pertanto urgente che le promesse fatte in campagna elettorale dalle forze politiche che rappresentano la stragrande maggioranza del paese non siano tradite; ci riferiamo quindi in particolar modo a:

  • Rifiuto dell’attuale Accordo di Programma sull’area ex-Alfa e valorizzazione della sua destinazione produttiva;
  • Approvazione di un Piano di Governo del Territorio senza consumo di suolo;
  • La ripresa in possesso del centro sportivo e il suo utilizzo da parte dei cittadini;
  • La urgente messa in sicurezza e riapertura della scuola media Silvio Pellico.

Chiediamo quindi ai Consiglieri Comunali uscenti e ai gruppi che essi rappresentano una azione possibilmente unitaria per segnalare tempestivamente al commissario governativo, la volontà dei cittadini aresini sui punti sopra indicati; volontà manifestata nella preferenza accordata nelle elezioni dello scorso maggio 2012 ai loro partiti e movimenti e ai loro programmi elettorali. Da parte sua il Comitato Difendiamo Arese è intenzionato a portare queste fondamentali istanze al commissario prefettizio, come già fatto in febbraio, forte dei contenuti del programma elettorale votato dai cittadini.

Sara Belluzzo
Presidente Comitato Difendiamo Arese
Comitato per la difesa dell’Ambiente in cui viviamo

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.