Home Politica

E’ online il sito web della Lega di Arese

17 giugno 2011 – La Lega Nord ha deciso di cambiare rotta e di provare a riproporsi come partito “dalla parte della gente”. La sezione locale di Arese ha così inaugurato un nuovo sito web e una pagina su Facebook nel tentativo di riavvicinarsi ai cittadini, che evidentemente, devono essere oggi piuttosto lontani dalle posizioni assunte dal partito. Sul sito troviamo due interventi, uno sul Centro Sportivo Davide Ancilotto e uno sulla “casa dell’acqua”. In entrambi i casi si sottolineano i meriti della Lega: sul centro sportivo si evidenziano alcuni dei problemi che lo affliggono (mancanza di chiarezza nei conti di Fondazione Arese Cultura e Sport, presenza di gonfiabili sgonfi a ingombrare il capo da basket esterno, oltre a una sterile polemica in merito alla presenza della statua di un dinosauro), mentre sulla casa dell’acqua si rimarca l’impegno dell’assessore Andrea Bartolini per migliorare le modalità di fornitura del servizio, che nei giorni scorsi ha avuto dei problemi, come da noi puntualmente segnalato.

Pur apprezzando gli sforzi della Lega, ci preme sottolineare un paio di elementi. In merito al centro sportivo va ricordato che questo partito fa parte della giunta e della maggioranza di governo di questa città da due anni a questa parte, e il progetto di gestione del centro nei termini in cui lo vediamo è stato ideato, sostenuto e portato avanti dalla giunta attuale, Lega compresa. E non è che cittadini e opposizioni in questi due anni se ne siano stati zitti: hanno sempre puntualmente denunciato i rischi che si stavano correndo con tali scelte. Nell’indifferenza, anzi con la difesa del piano, da parte della Lega Nord.

Sulla casa dell’acqua, l’assessore Bartolini se ne esce poi accusando il predecessore che avrebbe realizzato un progetto carente nel controllo dell’erogazione dell’acqua gasata e i cittadini che avrebbero abusato di questa opportunità. A parte il fatto che vedendo quello che succede nei comuni vicini sarebbe stato piuttosto semplice capire che il prelievo dell’acqua non poteva essere libero, se non a prezzo di grandi consumi tanto di acqua quanto di CO2, Bartolini dimentica che anche la casa dell’acqua è stata pensata e realizzata dalla giunta attuale. Se la Lega Nord è così in rotta con il PDL, viste le polemiche di queste ultime settimane, che cosa ci sta a fare in questa maggioranza? I casi sono due: o si assumono le loro responsabilità per come hanno contribuito a governare negli ultimi 24 mesi oppure escono dalla maggioranza e fanno opposizione con modalità più “normali”.

Tornando all’accenno iniziale della vicinanza del partito ai cittadini, vorremmo anche ricordare che la sezione locale della Lega Nord è commissariata da due anni dopo l’epurazione (la definizione è del commissario Vittorio Turconi) di tutti gli storici iscritti aresini che, forse a ragion veduta, nel 2009 hanno rifiutato di allearsi con il PDL locale per le elezioni amministrative.

Vi sembra che siamo un po’ avvelenati con la Lega? Beh, noi cerchiamo di collaborare con tutte le forze politiche sul territorio, tanto che le segnalazioni sulla casa dell’acqua e la richiesta di informazioni sulla posizione che la Lega intende tenere sul centro sportivo le abbiamo inviate (molti) giorni fa alle persone competenti. Senza ricevere uno straccio di risposta. Risposte che invece compaiono sul sito della Lega locale perché in questo modo, sono le parole dell’assessore Massimiliano Seregni, si possa “spingere l’attenzione da QuiArese a Lega Nord Arese”. Forse il ruolo dell’informazione indipendente non è chiaro ai nostri politici. Da parte nostra cercheremo comunque di informarvi sempre al meglio. Con la collaborazione o meno delle forze politiche.

 

Questo e gli altri articoli di QuiArese possono essere commentati sulla nostra pagina di Facebook.