Home Politica

Il centrosinistra si presenta agli aresini

16 aprile 2012 – Lo scorso venerdì 13 aprile i partiti della coalizione di centrosinistra hanno presentato all’auditorium Aldo Moro le liste dei rispettivi candidati al consiglio comunale. La serata si è però rivelata particolarmente interessante anche per un paio di iniziative in merito alla trasparenza attuate dalla coalizione che sosterrà Giuseppe Augurusa nella corsa a sindaco. Ed è proprio da queste che partiamo. Come ha annunciato lo stesso Augurusa, tutti i candidati presenti nelle liste di Pd, Idv, Sinistra per Arese e Un Forum per la città hanno accettato di firmare un documento comune (clicca qui per quello intestato a Sinistra per Arese) in merito alla piena trasparenza amministrativa e personale, che contiene una serie di impegni che il candidato dovrà rispettare qualora fosse eletto in consiglio comunale. Sempre in ambito di trasparenza, il candidato del centrosinistra ha anche specificato che la campagna elettorale della sua coalizione è interamente autofinanziata con il meccanismo della donazione e che sul sito Augurusa Sindaco (clicca qui) tutti i cittadini potranno prendere visione di quanto è stato raccolto. Periodicamente, poi, sul sito verranno pubblicati i rendiconti di quanto ricevuto e si potrà scaricare il bilancio della campagna elettorale.

Venendo alla presentazione delle liste, Augurusa ha specificato nell’introduzione che il termine di centrosinistra, con il quale viene indicata, sta stretto alla sua coalizione, che raccoglie anche la società civile e il mondo cattolico. Augurusa ha poi puntualizzato quale sarà il suo approccio alla vita amministrativa di Arese: “Questa coalizione supera l’approccio che si è visto negli ultimi anni a livello nazionale, ma anche a volte in ambito locale locale, e che vedeva esserci un uomo solo al comando. La nostra scelta è quella della condivisione e del lavoro di gruppo”. Le liste sono poi state presentate lasciando a ognuna di loro la possibilità di scegliere il proprio approccio scenografico, con Augurusa che spendeva due parole per ciascuna, sottolineandone le peculiarità e quello che porta nella coalizione. E’ così che il Forum diventa “la rappresentazione di come la politica può andare oltre i partiti e di come si possa conciliare, nel caso delle otto donne candidate, la professione, il fatto di essere mamme e la politica”. Nella sua presentazione del Pd Augurusa sottolinea come il partito “sia stato in questi anni il baluardo contro la deriva che stava prendendo il consiglio comunale, fungendo da garante di legalità”. Per il candidato del centrosinistra il Pd è anche quel partito che ha le competenze per amministrare perché “pur essendo il requisito minimo non basta essere brave persone per farlo ma serve anche la competenza”. Per quanto riguarda l’Idv, Augurusa li definisce “le sentinelle della legalità, cosa della quale in Italia c’è un gran bisogno”. L’ultimo gruppo ad essere presentato è stata quella di Sinistra per Arese, la lista unitaria che comprende Sel, FdS e alcuni socialisti italiani, e che, primo fra tutti i partiti della coalizione, ha sottoscritto il documento di impegno in diretta, mano a mano che i candidati si presentavano ai cittadini. Di loro Augurusa, dopo averli ringraziati per la scelta di confluire in una lista unitaria, ha detto che sono quelli che hanno come priorità “l’attenzione agli ultimi ed è importante che questa attenzione ci sia anche ad Arese perché, malgrado il nostro sia il decimo comune italiano per reddito pro capite, vive comunque delle situazioni di difficoltà che non vanno dimenticate”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.