Home Politica

Il ciclone Grillo si abbatte su Arese!

18 aprile 2012 – Lavoro ingrato quello che si sono trovati di fronte ieri sera i bravi Rumoria, che avevano il compito di intrattenere un Auditorium Aldo Moro più che gremito in attesa dell’intervento di Beppe Grillo che avrebbe lanciato la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle di Arese e di Garbagnate. Lavoro ingrato, e soprattutto praticamente impossibile, è raccontare il ciclone che dopo quattro pezzi dei Rumoria ha fatto il suo ingresso, acclamatissimo, nell’Auditorium e quindi la cosa migliore che possiamo fare è non provarci nemmeno e rimandarvi al video integrale dell’intervento di Grillo che è già presente su Byoblu, il blog di Claudio Messora (clicca qui), e a questi due altri video postati su Youtube (video 1 e video 2). Nelle intenzioni del Movimento 5 Stelle quella di ieri sera doveva essere una serata di festa e così è stato, con musica, un’ora circa di intervento di Grillo e la presentazione dei candidati sindaco di Arese e Garbagnate Laura Antimiani e Matteo Afker e delle rispettive liste.

A proposito, lavoro ingrato anche il loro che sono intervenuti dopo Grillo ma che, contagiati dalla carica del genovese (non usiamo la parola comico perché ormai è una definizione riduttiva) se la sono cavata egregiamente. Venendo a Grillo, che ha parlato e “rotto le scatole” ai poveri Rumoria impegnandosi anche alle tastiere e alla chitarra, nel corso del suo intervento ha ripreso gli argomenti che sta portando in giro da tempo per il paese con il suo tour elettorale delle 101 città italiane. La sorpresa è però stata che Grillo aveva anche una certa conoscenza di Arese, che frequenta saltuariamente perché ci vive il suo agente (e per lui, presente in sala, non sono mancati i simpatici strali, da buon genovese, sulla percentuale che incassa da quarant’anni “per fare non si sa bene cosa”!). A proposito del suo intervento, noi Grillo ce lo ricordavamo dai suoi spettacoli teatrali e ieri sera lo abbiamo visto procedere con quel classico canovaccio ma ci è parso più arrabbiato che in passato e con un obiettivo superiore. Se prima lo scopo principale era, pur puntando sulla comicità, fare riflettere il pubblico, oggi si intuisce come sia evoluto verso un Grillo 2.0, per dirla alla sua maniera, compiendo uno step ulteriore che al fare riflettere vuole aggiungere il favorire una presa di coscienza che non si fermi alla condivisione degli argomenti per una sera ma che prosegua con l’impegno concreto di tutti alla trasformazione del paese. In poche parole il Movimento 5 Stelle.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.