Home Politica

Il consiglio di Lainate ha ratificato l’Adp

18 dicembre 2012 – L’Accordo di Programma dell’area ex Alfa Romeo è stato ratificato dal consiglio comunale di Lainate. La serata era iniziata tra mille polemiche, perché dopo la decisione di mantenere l’assemblea aperta al pubblico un cordone di poliziotti ha impedito a quasi chiunque di entrare in sala. La motivazione: solo 25 posti disponibili, già occupati poco dopo le 20. Alcune decine di cittadini di Lainate e di Arese e una ventina di esponenti del centro sociale Sos Fornace di Rho sono quindi rimasti bloccati all’esterno della sala consiliare (leggi qui la cronaca). Poco prima delle 23, come giornalisti abbiamo finalmente potuto accedere al consiglio comunale (nella foto il sindaco di Lainate, Alberto Landonio), constatando la presenza di non più di una quindicina di persone, colleghi compresi.

La seduta si è protratta a lungo, vista la necessità di approvare ogni singola osservazione espressa al piano. Nessuna sorpresa è comunque emersa e alla fine a esprimersi contro sono stati solamente i due consiglieri del Partito Democratico, Marino Borroni e Rino Clerici, e la consigliera della Lega Nord, Anna Maria Marazzi. Ora per l’adozione definitiva manca solo la firma del governatore lombardo Roberto Formigoni, prevista entro venerdì, per poi procedere alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia. Da quel momento l’Adp sarà pienamente operativo e le licenze commerciali saranno efficaci.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.