Home Politica

Il M5S su vecchia e nuova biblioteca

30 ottobre 2013 – Il Movimento 5 Stelle ha protocollato un’interrogazione in merito alle dichiarazioni rese dalla giunta sulla nuova biblioteca nel corso del consiglio comunale del 21 ottobre scorso. In particolare nel suo testo il M5S fa riferimento alla risposta data all’interrogazione di Arese al Centro sui lavori di ripristino del centro sportivo Davide Ancilotto, in un passaggio della quale la maggioranza aveva spiegato che “alcune opere inizialmente previste sono state successivamente stralciate in sede di perizia, a seguito della decisione di collocare, all’interno del centro sportivo, la nuova biblioteca”. Tra le considerazioni preliminari dell’interrogazione del M5S si sottolineare il fatto che il Patto Civico in campagna elettorale aveva dichiarato che, in caso di vittoria, avrebbe coinvolto “i cittadini nelle scelte importanti (Urbanistica, Investimenti, Viabilità, Servizi Pubblici) attraverso referendum consultivi”. Il Movimento 5 Stelle chiede dunque se la giunta ritenga che “la costruzione della nuova biblioteca rientri tra le scelte considerate importanti e quindi da condividere con la cittadinanza, in coerenza con il programma”. Il gruppo rappresentato in consiglio comunale da Laura Antimiani chiede anche di sapere quando è stata presa la decisione di costruire la nuova biblioteca, da chi, con quale delibera e se ne è già stata decisa l’esatta ubicazione.

Nel documento protocollato dal Movimento 5 Stelle vengono poste alla giunta anche alcune domande sull’attuale biblioteca che, dicono i 5 Stelle, “necessita da anni di interventi minimi di manutenzione e di aria condizionata al fine di renderla fruibile anche durante il periodo estivo” e, come in passato aveva più volte documentato anche fotograficamente il nostro Francesco Gentile (guarda qui), “presenta nella tettoia esterna punti transennati e in apparenza pericolanti” (nella foto). Il M5S chiede quindi se l’edificio attualmente in uso, nella sua parte esterna, sia in completa sicurezza per l’utenza e per i passanti, se in attesa della costruzione della nuova biblioteca, sono previsti interventi di manutenzione e ristrutturazione per renderla utilizzabile anche nella futura destinazione e quali si pensano possano essere le possibili destinazioni future dell’attuale spazio”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.