Home Politica

Interrogazioni del Pd su Bessi e Csda

04 luglio 2012 – Il gruppo consiliare del Partito Democratico (nella foto, a destra, il capogruppo Enrico Ioli) ha depositato altre due interrogazioni in vista del prossimo consiglio comunale che si terrà a metà luglio. Nella prima (leggi qui) il Pd chiede una verifica della sussistenza delle condizioni di eleggibilità alla carica di consigliere comunale per Antonio Bessi, eletto con la lista Insieme per Arese che è poi confluita all’interno di Aresefuturo. Secondo quanto riportato nell’interrogazione del Pd, l’articolo 64 del D.Lgs 267/2000 prevede che non possa ricoprire la carica di consigliere comunale il consulente legale, amministrativo o tecnico che presta opera in modo continuativo in favore di enti, istituti, aziende soggette a vigilanza da parte del comune. Nella sua interrogazione, il gruppo consiliare dei Democratici sostiene che però Bessi presta la propria opera professionale prezzo la casa di riposo Gallazzi-Vismara in qualità di medico ed in modo continuativo per alcune ore settimanali. Condizione questa che lo renderebbe incompatibile con la carica di consigliere comunale.

La seconda interrogazione (leggi qui) riguarda, invece, il Centro Sportivo Davide Ancilotto, con il Pd che chiede spiegazioni circa il fatto che, malgrado l’ordinanza sindacale che ne aveva sancito l’inagibilità e l’immediato sgombero (leggi qui), al suo interno si continuino comunque a praticare normalmente le attività sportive senza che l’amministrazione sia intervenuta per far valere la sua ordinanza.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.