Home Politica

Ioli: “Ecco i dati sugli incidenti 2007-2012”

04 novembre 2013 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del vicesindaco Enrico Ioli, che tra le altre ha anche le deleghe assessoriali alla viabilità, che offre il suo contributo al dibattito in corso su alcuni punti controversi e oggetto di discussione del nuovo Piano della Viabilità che l’amministrazione sta elaborando. L’assessore Ioli, inoltre, illustra i dati relativi all’incidentalità sulle strade aresine nel periodo compreso tra gli anni 2007 e 2012 (nell’immagine la localizzazione degli incidenti nel 2012). Per gli anni che vanno dal 2009 al 2012 l’assessore ci ha poi anche fornito due rapporti, che sono stati elaborati dalla nostra Polizia Locale, nei quali vengono analizzati in dettaglio gli incidenti automobilistici che ci sono stati nella nostra città. Il primo documento è relativo all’anno 2012 (vedi qui) mentre il secondo si riferisce al triennio 2009-2011 (vedi qui).

Gentile direttore,
sulla pagina Facebook della vostra testata è nato un vivace dibattito in merito al piano sulla viabilità che stiamo elaborando e che interesserà i principali assi viari della città (Resegone/Matteotti, Gran Paradiso/ Nuvolari), utilizzando i 7,4 milioni messi a disposizione a seguito dell’Accordo di Programma dell’area ex-Alfa Romeo come misure di compensazione. Ricordo che gli interventi previsti non comporteranno uno stravolgimento della viabilità, bensì un adeguamento della viabilità esistente, teso al rallentamento della velocità e all’aumento della sicurezza. La disponibilità di quelle risorse ci consentirà di mettere in pratica misure in favore della mobilità ciclabile e pedonale (attese da molti anni) e di risolvere alcuni nodi critici per la sicurezza stradale. In merito a quest’ultimo punto, colgo volentieri l’occasione per fornire ulteriori elementi di dettaglio a proposito dei dati sull’incidentalità. Uno studio attento del fenomeno era stato già condotto dal Centro Studi PIM, che aveva elaborato nel 2008 il primo piano di massima, sul quale stiamo intervenendo. All’interno dello Studio PIM erano già evidenziati i punti più critici delle nostre strade. Nell’elaborare il nuovo piano esecutivo abbiamo ritenuto fondati i dati di quello studio, soprattutto in considerazione del fatto che, dal 2008 a oggi, le nostre strade non hanno subito modifiche sostanziali.

Alcune voci critiche hanno tuttavia sollevato dubbi in merito all’evoluzione dell’infortunistica stradale negli ultimi anni. Poiché riteniamo che una conoscenza profonda delle cose non sia un ostacolo ma, al contrario, un elemento di forza per costruire un solido rapporto tra amministrazione e cittadinanza, vi trasmettiamo i dati aggiornati dal 2007 al 2012. Dalla lettura di questi dati si possono trarre alcune considerazioni:
1) L’andamento dell’incidentalità non ha subito variazioni significative rispetto alla precedente rilevazione;
2) In termini di sicurezza stradale, i punti critici della viabilità aresina sono i medesimi rispetto a quelli rilevati nello studio precedente;
3) Tra 2007 e 2012 sono avvenuti 5 decessi a seguito di incidenti stradali: 4 nel solo anno 2007, 1 nel 2009. Si è registrata una prognosi riservata nel 2011;
4) La tipologia di incidente più frequente è quella dello scontro frontale/laterale tra autoveicoli, seguita da tamponamenti e dagli urti contro ostacolo. In misura minima con il coinvolgimento di pedoni.

Il presente resoconto è stato reso possibile grazie al prezioso lavoro di raccolta ed elaborazione svolto dalla Polizia Locale di Arese. In allegato sono presenti le schede con lo spaccato dei dati su localizzazione, periodo dell’anno, ora del giorno, tipologia di incidente, tipologia di persone coinvolte e fascia d’età (dal 2009 al 2012).

Qui di seguito i dati globali, con i principali indicatori:

Anno 2007
Incidenti totali: 88
Feriti: 53
Incidenti mortali: 4
(totale 194 persone coinvolte)

Anno 2008
Incidenti totali: 74
Feriti: 61
(totale 180 persone coinvolte)

Anno 2009
Incidenti totali: 55
Feriti: 42
Incidenti mortali: 1
(totale 119 persone coinvolte – per l’anno 2009 il dato corrisponde al solo II° semestre)

Anno 2010
Incidenti totali: 68
Feriti: 48
(totale 143 persone coinvolte)

Anno 2011
Incidenti totali: 53
Feriti: 33
Prognosi riservata: 1
(totale 122 persone coinvolte)

Anno 2012
Incidenti totali: 57
Feriti: 35
(totale 102 persone coinvolte)

Cordiali saluti,

Enrico Ioli

Assessore Vicesindaco con deleghe a Lavori pubblici – Urbanistica – Edilizia privata e pubblica – Ambiente – Viabilità