Home Politica

Lega: “Firma per abrogare la Legge Merlin”

14 maggio 2015 – La Lega Nord aresina sarà nelle piazze il prossimo sabato 16 maggio per promuovere la raccolta firme a favore del referendum per l’abrogazione della Legge Merlin. Il quesito referendario chiede in particolare di abrogare quella legge del 1958 che, secondo la Lega Nord, è la causa, fra l’altro, della prostituzione di strada. “Finalmente – sostengono i promotori del referendum – sarà possibile non solo regolare e controllare la prostituzione al fine di tutelare la salute pubblica e combattere il degrado, ma anche tassare tale attività, come già avviene in Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Austria, Svizzera. Le entrate fiscali, che alcuni studi stimano in circa 4 miliardi di euro all’anno, consentiranno di ridurre o eliminare alcune tasse che gravano sui cittadini. Abrogare la Legge Merlin significa anche contrastare la criminalità organizzata, la tratta e lo sfruttamento della prostituzione e portare ordine e sicurezza nelle nostre città”.

Per la raccolta firme a favore del referendum, la Lega Nord di Arese sarà presente con un suo banchetto nella mattinata di sabato presso il mercato, e nel pomeriggio della stessa giornata, dalle ore 14.00 alle ore 19.00, presso piazza XI settembre. Per maggiori informazioni su questo referendum è possibile consultare il sito Internet che la Lega ha dedicato all’iniziativa (clicca qui).

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese