Home Politica

M5S apprezza intervento Pavone su Csda

02 aprile 2013 – Non solo critiche. Anzi questa volta è un ringraziamento quello che il Movimento 5 Stelle rivolge dal suo sito al commissario prefettizio Anna Pavone. La vicenda è quella nota dei lavori di ristrutturazione e risistemazione del Centro Sportivo Davide Ancilotto, che sono inseriti nel contesto delle opere che Tea realizzerà nell’ambito dell’Accordo di Programma per l’area ex Alfa. Nelle scorse settimane il M5S era stato molto critico nei confronti del progetto perché, a parere dei suoi esponenti, poco era previsto in materia di ottimizzazione e risparmio energetico. E il Movimento 5 Stelle faceva notare come senza interventi innovativi su questo fronte la gestione del centro sportivo sarebbe a breve tornata a essere antieconomica, visto che proprio il riscaldamento è la sua voce di spesa più significativa.

Cosa è dunque cambiato su questo fronte? Per la verità all’atto pratico non molto, ma c’è il fatto che il commissario prefettizio ha preso in considerazione quanto esposto dal Movimento 5 Stelle, dando mandato agli uffici tecnici di valutare possibili varianti a quanto previsto dal progetto originale. “La dottoressa Anna Pavone – dicono dal M5S – ha preso in considerazione le nostre proposte in merito all’opportunità e alla convenienza di eseguire, in occasione dei lavori di manutenzione, ulteriori interventi atti a migliorare il risparmio energetico del centro sportivo. Con la Delibera 62 del 21/03/2013 il commissario ha, infatti, demandato agli uffici competenti le valutazioni del caso in merito alla possibilità di effettuare varianti migliorative finalizzate a un ulteriore efficientamento energetico del centro sportivo, fermo restando il rispetto degli originali termini contrattuali”.

Il Movimento 5 Stelle non si aspetta però molto da questa iniziativa, a causa del fatto che la fine dei lavori è fissata per il 31 maggio e che la scelta tra il prolungarli, rischiando di scontentare le persone che attendono la restituzione all’attività del Csda in tempo per la prossima stagione sportiva, o il confermare la data non è semplice: “Noi purtroppo temiamo – spiegano dal M5S – che se, come ipotizzato dalla Determinazione 31 del 28 marzo, la data per l’ultimazione dei lavori rimarrà il 31 maggio, i possibili interventi migliorativi non potranno essere significativi; d’altro canto riteniamo che ritardare la restituzione degli impianti potrebbe sollevare malumori nella cittadinanza da troppo tempo priva degli impianti. Ringraziamo comunque la dottoressa Pavone che, anche se in ritardo, si sta dando da fare nel tentativo di migliorare l’efficienza energetica del nostro centro sportivo”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.