Home Politica

M5S: “Impegno per riconvertire lampioni a Led”

17 febbraio 2014 – In vista del consiglio comunale del prossimo martedì 25 febbraio il Movimento 5 Stelle presenta una mozione tramite la quale chiede all’amministrazione l’impegno a riconvertire l’attuale sistema di illuminazione alla tecnologia a Led. “Riteniamo – spiegano dal M5S – che appaia sempre più urgente agire con concretezza sul fronte del risparmio energetico e che il ruolo della città e delle amministrazioni comunali diventi fondamentale per un cambiamento di politiche sul tema dell’energia. Cambiamento necessario anche ad Arese, dove la voce del bilancio comunale relativa alle spese energetiche è consistente. Oggi esistono delle nuove soluzione tecnologiche attente all’ambiente e che permettono di ricavare dei notevoli risparmi sui conti pubblici, oltre ad una serie di altri vantaggi. Tra queste riteniamo che per le loro caratteristiche siano da da tenere in considerazione le teste a Led”.

Il Movimento 5 Stelle elenca quindi nella sua mozione i vantaggi specifici di questa tecnologia: “Innanzi tutto – si evidenzia nel documento – nella maggior parte dei casi le teste Led possono sostituire le teste convenzionali senza dover modificare i pali della luce. La loro durata varia poi da circa 50 mila a circa 100 mila ore, pari a 15-20 anni di vita. I Led, inoltre, necessitano di meno elettricità per funzionare, circa la metà rispetto alle tecnologie convenzionali, e hanno costi di manutenzione decisamente ridotti, se non addirittura quasi nulli”. Oltre ai vantaggi economici, la tecnologia a Led offrirebbe anche benefici dal punto di vista qualitativo: “La luminosità delle lampade Led – sostiene il M5S – resta costante durante il loro arco di vita. I Led, inoltre, riducono l’inquinamento luminoso, hanno un bassissimo impatto ambientale e nessuna emissione di rumore; il loro fascio è poi ottimizzato sul punto da illuminare, senza alcuna dispersione. Questo tipo di tecnologia fornisce una miglior luce, il che si traduce in una visione migliore, che garantisce quindi maggior sicurezza”.

La mozione che il Movimento 5 Stelle porta al voto chiede quindi che l’amministrazione si impegni “a dare gli opportuni indirizzi a chi si aggiudicherà eventuali bandi futuri, o a chi si occuperà di aggiornare l’attuale sistema di illuminazione, affinché venga programmata una graduale, ma urgente riconversione dell’illuminazione pubblica con l’utilizzo di lampade a Led, per i tratti non già previsti o coperti da altri interventi”. Secondo il Movimento 5 Stelle “esistono ditte specializzate che propongono, senza alcun onere per il Comune e anzi con un benefico economico da parte dell’ente pubblico, di intervenire sull’illuminazione assicurando un risparmio energetico considerevole”.

Quanto in generale perorato dal M5S è già stato, almeno in un caso, ottemperato dalla giunta, che nel nuovo piano viabilità aveva a suo tempo deciso di riallocare i circa due milioni di euro stanziati per il parcheggio di via Col di Lana in interventi sull’illuminazione pubblica degli assi interessati dai lavori, prevedendo la loro riconversione alla tecnologia a Led.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese //