Home Politica

M5S: “Spieghino perché rientrare in Afol”

21 ottobre 2013 – Gli ultimi due punti all’ordine del giorno del consiglio comunale di questa sera sono dedicati all’Afol, l’Agenzia per la Formazione, l’Orientamento e il Lavoro, alla cui costituzione il Comune di Arese aveva aderito nel 2008 e che dovrebbe guidare i giovani verso percorsi di crescita professionale, formare al lavoro adolescenti, giovani e adulti, fornire competenze e nuove opportunità di impiego e sostenere lo sviluppo locale. Il commissario Anna Pavone aveva, però, con una sua delibera stabilito di non rinnovare la convenzione tra Comune e Afol, al termine della sua scadenza naturale del 31 dicembre 2014. Una scelta condivisa dal Movimento 5 Stelle che, poco prima di ricevere l’Odg del consiglio comunale nel quale la giunta conferma la sua intenzione di revocare la delibera del commissario Pavone e di aderire al progetto Afol Metropolitana, aveva protocollato un’interrogazione in merito alle intenzioni della maggioranza.

Anche se le risposte all’interrogazione sono già arrivate tramite l’Odg del consiglio comunale, rimangono le perplessità del Movimento 5 Stelle riguardo alla reale utilità di Afol: “Il commissario Pavone – spiega il consigliere a 5 Stelle Laura Antimiani – aveva deciso di recedere dalla convenzione con Afol alla luce di dati insoddisfacenti evidenziati proprio dal servizio interno al comune di Arese, che gestisce i rapporti con l’utenza dell’agenzia Afol. Navigando poi nel sito di Afol non si ricavano dati relativi ai placament, ossia su quanti giovani hanno trovato lavoro tramite l’Agenzia e dopo quanto tempo”. A fronte di risultati che il M5S giudica quanto meno incerti, c’è però l’esborso economico certo che il Comune deve sostenere per rimanere nell’Agenzia: Lo Statuto di Afol – conclude Laura Antimiani – prevede, fra le altre cose, un impegno economico per le spese generali dell’agenzia che per i Comuni è pari a un euro per abitante residente al 31 dicembre dell’anno precedente. Considerato che Arese fa parte di Afol dal 2008, il contributo sinora erogato dal nostro Comune è stato di circa 100 mila euro”.

Oltre a quella su Afol, il Movimento 5 Stelle ha poi protocollato una seconda interrogazione, che va ad aggiungersi a quelle già depositate da Arese al Centro e Arese in Testa sui campi da calcio del Centro Sportivo Davide Ancilotto. Il M5S chiede alla maggioranza di spiegare le ragioni per le quali i campi da calcio sono impraticabili, se era a conoscenza della situazione e le ragioni per le quali i tecnici preposti alle stime dei lavori da eseguire non si sono accorti della situazione.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese