Home Politica

M5S: “Su Nuvolari restino svolte a sinistra”

21 marzo 2014 – Il Movimento 5 Stelle, dopo la richiesta di una consultazione referendaria sulla nuova viabilità, entra ora nel merito del piano proponendo, con una mozione, una serie di modifiche a quanto proposto dall’amministrazione  per gli assi Nuvolari – Gran Paradiso. “Chiediamo al consiglio comunale – dicono dal M5S – di votare per il mantenimento degli attuali impianti semaforici in corrispondenza degli incroci Gran Paradiso/Valera e Nuvolari/Platani, corredandoli di rialzi per il rallentamento dei flussi veicolari, come previsto all’intersezione Resegone/Sempione. Chiediamo anche che si mantengano sugli assi Nuvolari e Gran Paradiso gli attuali tratti a una corsia per senso di marcia, estendendoli a tutto l’asse e destinando lo spazio risultante a verde e piste ciclopedonali. Chiediamo, infine, che venga mantenuto l’attuale assetto degli spartitraffico, e con esso tutte le svolte a sinistra attualmente in essere”. Parte delle richieste del Movimento 5 Stelle vanno quindi nella direzione di quanto chiedono gli abitanti del Plan, autori di una protesta ben visibile, con la quale si oppongono, oltre che al potenziale aumento di traffico, all’impossibilità di avere un collegamento diretto tra le diverse entrate dei villaggi per la presenza dello spartitraffico che non permetterebbe la svolta a sinistra delle auto, costringendo a proseguire fino alla rotonda per invertire il senso di marcia.

Tra quanto portato dal Movimento 5 Stelle a sostegno della propria richiesta c’è la considerazione “che le rotatorie sono utili per fluidificare lo scorrimento del traffico veicolare, ma non a tutelare la sicurezza dei ciclisti né dei pedoni, e in particolare dei bambini, anziani, disabili e deboli. E che la costruzione di uno spartitraffico, pur permettendo ai veicoli di circolare con più sicurezza e al traffico di attraversamento una maggiore velocità, costringerebbe i residenti e gli utenti della scuola Europa Unita a inutili giri impedendo la svolta a sinistra, con conseguente inutile e artificioso aumento del traffico locale nonché dell’inquinamento atmosferico ed acustico.”. Il M5S auspica, infine, che si tenga conto di quanto esprimono i cittadini: “Questa amministrazione – concludono i pentastellati – ha sostenuto che è disposta ad ascoltare ed eventualmente recepire i suggerimenti di modifiche finalizzati alla sicurezza dei cittadini. E i cittadini residenti nelle suddette vie sono ampiamente contrari a queste modifiche”. Cosa questa, ribadisce il M5S, che renderebbe anche auspicabile una consultazione popolare sulla nuova viabilità.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese