Home Politica

M5S: “Vas, controdeduzioni superficiali”

19 novembre 2012 – Assolutamente insoddisfacente. E’ questo, in sostanza, il giudizio che dà il Movimento 5 Stelle di Arese sulle controdeduzioni alle osservazioni presentate a luglio sulla Valutazione Ambientale Strategica (Vas), che Regione Lombardia ha pubblicato lo scorso 17 ottobre (clicca qui, qui e qui rispettivamente per Allegato 1, controdeduzioni e parere motivato). “La prima cosa che balza all’occhio – dicomo dal M5S – è il numero di enti e/o associazioni che hanno presentato osservazioni. Se alla prima versione della Vas, quella, per capirsi, che aveva provocato l’uscita dall’AdP di due comuni su quattro, e aveva fatto nascere il comitato Difendiamo Arese con le sue 4.000 firme contrarie, erano 11, adesso si sale a 25, tra cui anche il neonato Movimento 5 Stelle. In secondo luogo i tecnici hanno drasticamente riassunto le osservazioni, eliminando molti dettagli, dunque rendendole poco comprensibili e molto vaghe. Questo ha ovviamente agevolato le argomentazioni delle risposte, anch’esse vaghe e a dir poco superficiali”.

Uno degli esempii che porta il Movimento 5 Stelle è quello relativo a una sua osservazione in tema di qualità dell’aria, con i Grillini che nella loro osservazione scrivevano: Vista la situazione della qualità dell’aria nella zona, pessima in riferimento a qualunque parametro e ampiamente al di sopra delle soglie limite, già molto alte per la Lombardia in riferimento ai limiti europei, si osserva che anche una situazione di mantenimento del traffico attuale, come sembra emergere dagli studi sul traffico proposti, non è sufficiente per autorizzare gli interventi proposti, i quali dovrebbero comunque andare nella direzione della riduzione dell’inquinamento dell’aria. “Questa osservazione – dicono dal M5S – è stata così riassunta: Osservazione del M5S: Tendere alla riduzione dell’inquinamento atmosferico con le azioni di AdP. Risposta: Le azioni di AdP e relative opere di mitigazione proposte tendono al contenimento delle emissioni inquinanti in atmosfera. A parte la follia di sostenere che la qualità dell’aria migliorerà con l’AdP, vi sembra questa una risposta?”.

Il Movimento 5 Stelle non si limita a contestare la sorte delle proprie osservazioni ma amplia il discorso: “Abbiamo verificato – conclude il M5S – che in pratica non viene recepita nessuna osservazione. Nessuna su oltre 150 presentate. Tutt’al più in alcuni casi il relatore riconosce dei motivi di interesse degni di ulteriore approfondimento, in quali sedi e con quali tempi non viene però specificato. Di fronte a una tale gestione, al più completo disprezzo mostrato per chi abita questo territorio, sarebbe almeno liberatorio concludere con la solita invettiva. Invece questa volta no, questa volta diciamo semplicemente che ognuno tragga le proprie considerazioni”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.