Home Politica

Nuovo AdP area ex Alfa. Non c’è Rho!

10 gennaio 2011 – Era il 13 ottobre quando i consigli comunali di Arese, Lainate e Rho venivano convocati in contemporanea per l’approvazione dell’Accordo di Programma (AdP) sull’area ex Alfa Romeo. E mentre, come previsto, arrivava il nulla osta da Arese e Lainate una grossa sorpresa si verificava invece a Rho, dove il consiglio comunale respingeva l’AdP (leggi qui). L’onda lunga della vicenda portava nei giorni scorsi alle dimissioni di diciassette consiglieri comunali di Rho e alla conseguente caduta della giunta guidata dal sindaco Roberto Zucchetti (leggi qui). Oltre alle conseguenze politiche della mancata approvazione dell’Accordo di Programma, si venivano a creare anche numerose incertezze su quella che sarebbe stata la sorte dell’area ex Alfa Romeo. Una prima risposta sulle nuove tempistiche di intervento è arrivata proprio a ridosso delle festività natalizie, con la notizia che Regione Lombardia promuoverà un nuovo Accordo di programma che avvierà il processo di riqualificazione delle aree. La decisione è stata presa dal  Comitato dei rappresentanti, composto da Regione Lombardia, Provincia di Milano, dalle Amministrazioni Comunali di Lainate e Arese, da ABP srl, AGLAR spa e Zaffiro 2000 srl.

Ma la vera notizia sta in realtà dentro la notizia. Scorrendo infatti la lista del Comitato dei rappresentanti non può non balzare all’occhio come le amministrazioni locali rappresentate siano solamente quelle di Arese e Lainate, con l’esclusione quindi del comune di Rho che aveva bocciato l’AdP. Il nuovo Accordo di Programma sarà quindi limitato alle porzioni di territorio comprese nei comuni di Arese e Lainate, e cioè quelli che lo scorso ottobre avevano ratificato l’Accordo sottoscritto nel luglio del 2010. Secondo quanto reso noto, il nuovo Accordo di Programma sarà definito entro e non oltre il prossimo mese di dicembre, consentendo ai Comuni coinvolti di completare gli interventi, sia pubblici che privati, avviati.

Queste le dichiarazioni fatte dal sindaco di Arese Giaunluigi Fornaro: “Sono estremamente soddisfatto che con celerità si sia deciso di salvaguardare l’Accordo di programma riguardante l’area ex Alfa che sarà una grande opportunità per Arese”. “Prende così avvio – continua Fornaro- la più importante riqualificazione di questa parte della provincia di Milano divenuta, nel tempo, sempre più strategica per la sua vicinanza al Polo fieristico e alla Città della Salute. Finalmente potremo porre fine al degrado e ai connessi problemi di sicurezza della zona rilanciandone, contemporaneamente, il tessuto produttivo ed economico”.