Home Politica

Presentata giornata informativa su viabilità

13 novembre 2013 – Questa mattina in Municipio si è tenuta una conferenza stampa per presentare l’iniziativa Comune aperto: una giornata sulla viabilità, l’open day organizzato dall’amministrazione per il prossimo sabato 23 novembre, nel corso del quale verrà illustrato agli aresini il nuovo piano della viabilità (leggi qui). “Per la prima volta – ha esordito il sindaco Michela Palestra – i cittadini verranno accolti all’interno della struttura comunale. Abbiamo deciso di organizzare questa giornata all’interno del Municipio, anche se questo ha comportato e sta comportando molti più problemi logistici rispetto all’utilizzo di biblioteca o auditorium, proprio per la valenza simbolica che questa scelta porta con sé”.

L’amministrazione ha sottolineato come questa giornata non sia un evento a se stante ma faccia parte di un percorso informativo iniziato con il primo incontro pubblico di due mesi fa: “L’iniziativa – ha spiegato Palestra – nasce già dal 18 settembre, quando nel corso dell’assemblea pubblica sulla viabilità avevamo annunciato che ci sarebbero stati ulteriori incontri e consultazioni con i cittadini. Un percorso che ci ha poi anche portati ad approvare all’unanimità in consiglio comunale una mozione di minoranza a favore della consultazione dei cittadini nelle scelte importanti. Per noi è stato necessario capire quale fosse lo strumento migliore per informare i cittadini sul progetto viabilità e ci è sembrato che organizzare una giornata di confronto tra le mura del Municipio fosse la scelta migliore. Giovedì scorso abbiamo quindi approvato la delibera di giunta con la quale informavamo la struttura comunale dell’iniziativa. Riteniamo che quanto organizzato per il 23 novembre rappresenti un passaggio culturale importante per la città”.

Dal punto di vista operativo le visite dei cittadini verranno organizzate in maniera tale da condurli, accompagnati da un membro della giunta o da personale tecnico, attraverso un percorso espositivo e informativo fatto di pannelli e quadri sintetici. Una volta offerta agli aresini una visione globale del progetto, sarà poi anche possibile affrontare alcuni questioni sino a un livello di dettaglio. “Al termine delle visite – ha spiegato il sindaco – verranno raccolti, tramite un questionario, i suggerimento dei cittadini perché, lo ribadisco, questo progetto è ancora in fase di completamento e non è affatto concluso o definitivo in tutte le sue parti”.

Per portare a conoscenza dell’iniziativa tutti gli aresini, nei prossimi giorni verrà distribuita in tutte le caselle postali una lettera informativa e di presentazione dell’evento: “Riteniamo – dice Michela Palestra – che sia fondamentale raggiungere il più alto grado di partecipazione e quindi di informazione sul progetto. Per questo motivo abbiamo deciso di seguire queste modalità operative, avvicinando i cittadini all’istituzione, perché in questo momento è molto facile giocare con le paure della gente e diffondere il panico tra i cittadini. E a proposito di critiche vorrei anche fare un richiamo al rispetto delle istituzioni, perché in alcuni casi ci sono stati atteggiamenti al limite della legalità, che non siamo più disposti ad accettare passivamente. Il dissenso, le riflessioni e le critiche sono importanti e nessuno mette in discussione questo. Ma hanno molta importanza anche le modalità con le quali si avanzano queste critiche”.

Il sindaco non si è sbilanciato molto sui contenuti espositivi e non ha nemmeno voluto commentare alcuni dettagli del verbale della Provincia emersi in questi ultimi giorni: “Ancora in questo momento – ha spiegato Palestra – ci sono diversi tavoli aperti e situazioni in divenire e rimando pertanto al 23 per ogni ulteriore approfondimento su qualunque aspetto del progetto. Quello che ci tengo però a ribadire con forza è che le finalità di questo progetto sono focalizzate sulla sicurezza e sulla preservazione della città. Gli interventi sugli assi viari sono previsti dal 2008, la differenza per Arese la farà come verranno fatte queste opere. E, lo ribadisco ancora con forza, gli interventi che metteremo in atto saranno tutti finalizzati a scoraggiare l’attraversamento della città da parte del traffico esterno”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese