Home Politica

“Non mi si descriva come baratto elettorale”

18 dicembre 2014 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento del consigliere comunale del Forum Ilia Pergoli. Che, citata da Achille Vegetti nell’articolo di lunedì scorso (leggi qui) come candidata espressa da Sinistra Ecologia e Libertà nelle liste del Forum alle amministrative 2013, replica all’ex coordinatore di Sel.

In riferimento all’articolo scritto da Achille Vegetti, ritengo doveroso dire la mia in quanto parte in causa espressamente citata a motivo della sua delusione. Premetto che con il compagno Vegetti ho sempre avuto un buon rapporto umano e politico in quanto degno di ogni stima per l’impegno e la passione nel condividere i problemi della città. Per questo motivo mi sento di dire che mi sembra eccessivo quando lamenta la mancanza di coinvolgimento nella programmazione politica a sostegno dell’azione dell’amministrazione comunale.

Sia come coordinatore cittadino di Sel e ora come simpatizzante è sempre stato un valido interlocutore che con il suo spirito critico ha saputo orientare le scelte dalla giunta Palestra. Tuttavia il suo pensiero giovane per idee diventa vecchio nel momento in cui fa dietrologia per attribuire agli altri una mancanza di “democrazia” per aver dimenticato che Sel è stato determinante per la nomina del terzo consigliere della lista Forum. E’ fuori luogo, fuori tempo e fuori coro che a distanza di diciotto mesi da quando abbiamo vinto le elezioni Achille si rimetta a fare la conta dei voti facendomi apparire come merce di un baratto elettorale. Sono puntualizzazioni che contribuiscono ad alimentare nel cittadino il convincimento che i politici sono dei tessitori di tele sporche.

La vittoria di Michela Palestra è stata una vittoria della coalizione e tutte le forze politiche hanno dato il loro contributo proporzionato alle risorse. Adesso è essenziale continuare a fornire questo apporto. Il mio augurio è che il prode Achille, nonostante la sua autoesclusione, ritorni ad essere attivo, propositivo, critico ma capace di confrontarsi sempre e democraticamente per far sì che i progetti migliorino nell’interesse dei cittadini.

Ilia Pergoli

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese