Home Politica

SMG e Delmonte: un comunicato del PD

31 marzo 2011 – In merito alle recenti vicende legate all’indagine in corso da parte della magistratura sulla SMG e alle dimissioni dell’assessore Carlo Delmonte dalla Lega Nord, il gruppo consiliare del PD ha emesso il seguente comunicato stampa che pubblichiamo integralmente.

Arese, il gruppo consiliare del partito democratico abbandona il consiglio comunale e denuncia: “La maggioranza è allo sbando, serve chiarezza sulla gestione dei beni pubblici”
“L’amministrazione di centro-destra ad Arese si trova in evidente difficoltà. Il governo della nostra città è in mano ad una maggioranza che ogni giorno si dimostra più debole e inefficace.”, dichiara Eleonora Gonnella capo gruppo consiliare del Partito Democratico.
“Le dimissioni da capogruppo della Lega Nord da parte di Carlo Delmonte – a cui abbiamo espresso nostra solidarietà, che ha pubblicamente esposto un giudizio severo e molto negativo non solo verso il suo ormai ex partito, ma anche verso la maggioranza minano alle fondamenta l’azione di questa giunta, lasciando la nostra comunità in balia della più totale incertezza. Ricordiamo a settembre le dimissioni dell’Assessore Braga (Lega Nord), a dicembre le voci sulla revoca delle deleghe all’assessore al Bilancio (PDL) e a gennaio le dimissioni dell’Assessore Toniatti (Lega Nord)”.

“Oltre alle criticità emerse sulla gestione del centro sportivo comunale, le recenti notizie su inchieste giudiziarie relative alla Società comunale di gestione del gas (SMG) e al bando di gara per il rifacimento dei tetti dei plessi scolastici e l’installazione di impianti fotovoltaici non fanno che aggravare un quadro già preoccupante. Su questo aspettiamo fiduciosi che la magistratura accerti i fatti oggetto di indagine. Ma intanto chiediamo che l’amministrazione comunale faccia al più presto chiarezza sulle modalità di gestione dei beni pubblici”.
“Abbiamo chiesto informazioni direttamente al Sindaco in Consiglio comunale sui fatti sopra riportati. Di fronte al suo rifiuto di fornire maggiori dettagli (recuperato solo in extremis a mezzanotte al termine della seduta con una dichiarazione dai contenuti assolutamente evasivi), in dissenso rispetto a questo tipo di gestione e considerazione del Consiglio Comunale e di fronte alla evidente e – aggiungiamo – non casuale assenza di metà degli assessori della Giunta (tra cui i due Assessori della Lega Nord e l’Assessore ai Lavori Pubblici) abbiamo abbandonato l’aula consiliare”.